Un sospetto è stato arrestato in relazione alla sparatoria di 5 senzatetto a New York City e DC

“Stamattina presto, le forze dell’ordine hanno arrestato il sospetto a Washington. Attualmente è intervistato nella nostra unità omicidi. Ulteriori informazioni verranno rilasciate. Grazie alla comunità per tutti i tuoi consigli”, DC Police L’ha twittato.

Gli attacchi sono avvenuti tra il 3 e il 12 marzo e hanno ucciso due uomini, hanno affermato in una dichiarazione congiunta il dipartimento di polizia di New York e il dipartimento di polizia metropolitana di Washington.

Il sindaco di Washington Muriel Bowser ha dichiarato lunedì a Bloomberg che un concorso balistico per collegare le sparatorie aveva aiutato le forze dell’ordine. Il NYPD e l’MPD hanno citato situazioni simili e attacchi che collegano le proprietà.

Tre sparatorie hanno avuto luogo a Washington, seguite da due a New York, con i leader di entrambe le città che hanno esortato i senzatetto a cercare rifugio.

“Sappiamo che questa è una situazione terribile”, ha detto Bowser in una conferenza stampa lunedì sera. “Sappiamo che i nostri residenti senzatetto affrontano già pericoli quotidiani e non è saggio per chiunque prendere di mira queste persone vulnerabili”.

Come si sono svolti gli attacchi

– La prima sparatoria ha avuto luogo a Washington il 3 marzo alle 16:00. ha detto MPD Domenica. Le autorità hanno risposto alla chiamata con colpi di arma da fuoco e hanno trovato un uomo con ferite da arma da fuoco nell’isolato 1100 a nord-est di New York Avenue. È stato curato in ospedale per ferite mortali, afferma il rapporto.

– La seconda sparatoria è stata segnalata l’8 marzo all’01:21 nel blocco 1700 a nord-est di H Street, secondo l’MPD. Le autorità hanno trovato un uomo ferito da arma da fuoco ed è stato portato in ospedale con ferite mortali.

READ  Il razzo Artemis I sarà lanciato sulla luna ad agosto

– Alle 2:54 del 9 marzo, un membro dell’MPD ha notato un incendio nel blocco 400 a nord-est di New York Avenue. I resti di un uomo sono stati trovati dopo che l’incendio è stato spento. La polizia ha detto che le ferite multiple e le ferite da arma da fuoco sono state la causa della morte.

– La quarta e la quinta sparatoria hanno avuto luogo nelle prime ore di sabato 12 marzo a New York City. Gli attacchi sono avvenuti circa 90 minuti dopo a Lower Manhattan e sono stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza. Lo ha detto il NYPD. La polizia ha descritto ciò che i video mostravano ma non li ha rilasciati alla CNN.

In una delle sparatorie a New York, il video mostra un uomo che dorme senzatetto vicino all’angolo tra King Street e Warrick, quando un aggressore si è avvicinato a lui e gli ha sparato all’avambraccio, ha detto sabato il vice comandante della polizia di New York Henry Satner.

L’uomo si alzò e disse: “Cosa stai facendo?” Al tiratore, è fuggito, ha detto Satner. La vittima, un uomo di 38 anni, è stata portata in ospedale per le cure.

Un’altra sparatoria a New York ha avuto luogo fuori 148 Lafayette Street alle 18:00. Lì, gli agenti hanno trovato un uomo in un sacco a pelo con ferite da arma da fuoco alla testa e al collo, ha detto Satner. È morto sul posto.

I senzatetto sono stati invitati a trovare riparo

Prima dell’arresto del sospetto, Bowser aveva chiesto ai richiedenti asilo di New York e Washington di cercare un rifugio.

“È orribile sapere che qualcuno sta danneggiando deliberatamente persone che sono già vulnerabili”, hanno affermato domenica i sindaci in una dichiarazione congiunta. Il sindaco di New York City Eric Adams e il commissario del NYPD Keessen Sewell si sono uniti a Bowser in una conferenza stampa a Washington lunedì.

READ  Dow, S&P 500 in rialzo dopo una settimana di volatilità

Il NYPD ha incaricato i suoi membri di esaminare il benessere di coloro che sembrano essere senzatetto, secondo una nota domenicale ricevuta dalla CNN.

“I nostri senzatetto sono uno dei nostri più vulnerabili ed è un crimine eccezionalmente atroce per un individuo depredarli mentre dormono”, ha detto Sewell.

“Stiamo lavorando molto duramente per convincere i nostri vicini senzatetto a lavorare attraverso rifugi o alloggi e campi tendati… così possiamo fornire alloggi e riparo ai nostri residenti”, ha detto Bowser a Bloomberg. “Sappiamo che questa epidemia ha elevato molti dei nostri sistemi e il nostro sistema di senzatetto è uno di questi”.

Pervaiz Shallwani, Artemis Moshtaghian, Liam Reilly, Susannah Cullinane ed Eric Levenson della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.