Un razzo cinese è caduto sulla Terra, ma Pechino non ha condiviso le informazioni, ha detto la NASA

Un razzo Long March-5B Y3 che trasporta il Wendian Laboratory Module alla stazione spaziale cinese il 24 luglio 2022 dal Wenchang Space Launch Center nella provincia di Hainan, in Cina. GIORNALIERO DELLA CINA DI REUTERS/file foto

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

WASHINGTON, 30 luglio (Reuters) – Un razzo cinese è tornato sulla Terra nell’Oceano Indiano sabato, ma Pechino non ha condiviso le “informazioni specifiche sulla traiettoria” necessarie per sapere dove sarebbero caduti i possibili detriti, ha affermato la NASA.

Il comando spaziale degli Stati Uniti ha affermato che il razzo Long March 5B è rientrato nell’Oceano Indiano intorno alle 12:45 EDT sabato (1645 GMT), ma ha rivolto domande alla Cina sugli “aspetti tecnici del rientro, come il sito dell’impatto in cui detriti potrebbero diffondersi”.

“Tutte le nazioni del volo spaziale dovrebbero seguire le migliori pratiche consolidate e condividere questo tipo di informazioni in anticipo per consentire previsioni affidabili sul potenziale rischio di impatto dei detriti”, ha affermato l’amministratore della NASA Bill Nelson. “Farlo è fondamentale per l’uso responsabile dello spazio e per garantire la sicurezza delle persone sulla Terra”.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Gli utenti dei social media in Malesia hanno pubblicato un video di quelli che sembravano essere detriti di razzi.

Aerospace Corp., un centro di ricerca senza scopo di lucro finanziato dal governo vicino a Los Angeles, ha affermato che sarebbe irresponsabile consentire all’intero nucleo principale del razzo – 22,5 tonnellate (circa 48.500 libbre) – di tornare sulla Terra in un rientro incontrollato.

READ  La Corte Suprema sta bloccando la capacità dell'EPA di combattere il cambiamento climatico

All’inizio di questa settimana, gli analisti hanno affermato che il corpo del razzo si disintegrerà mentre si immerge nell’atmosfera, ma è abbastanza grande da sopravvivere alla reiezione di numerose particelle in un’area lunga 2.000 km (1.240 mi). (44 miglia) di larghezza.

L’ambasciata cinese a Washington non ha commentato subito. La Cina ha detto all’inizio di questa settimana che avrebbe monitorato da vicino i detriti, ma ha affermato che rappresentava pochi rischi per chiunque si trovasse a terra.

Il 24 luglio è scoppiata la Long March 5B

Frammenti di un altro cinese Long March 5B sono atterrati in Costa d’Avorio nel 2020, danneggiando diversi edifici in quel paese dell’Africa occidentale, sebbene non ci siano stati feriti.

Al contrario, gli Stati Uniti e le altre nazioni che viaggiano nello spazio in genere spendono di più per progettare i loro razzi in modo da evitare grandi rientri incontrollati, un fatto spesso osservato quando gran parte della stazione spaziale della NASA Skylab è caduta. Nel 1979 entrò in orbita e atterrò in Australia.

L’anno scorso, la NASA e altri hanno accusato la Cina di essere opaca dopo che il governo di Pechino è rimasto in silenzio sulla traiettoria stimata dei detriti, o finestra di rientro, del suo ultimo volo a razzo della Lunga Marcia nel maggio 2021. leggi di più

Il relitto dell’aereo è atterrato in sicurezza nell’Oceano Indiano.

(La storia è stata riscritta per rimuovere la parola in più ‘detto’ nel paragrafo 2)

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Segnalazione di David Shepherdson Montaggio di Alistair Bell

READ  Le agenzie di resoconto del credito cancelleranno la maggior parte del debito medico

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.