Nonostante abbia battuto gli Atlanta Hawks nel Miami Heat Game 1, Trey è diffidente nei confronti di Young

MIAMI – La protezione termica potrebbe aver soffocato la star degli Atlanta Hawks Trey Young Tutte le partite di domenica sono state 115-91 vittorie in Gara 1 nella serie del primo turno, ma il numero dell’Est. I giovani a 1 posto e gli Hawks all’ottavo posto sapevano che non potevano aspettarsi di tacere.

“Sta per colpire la palla”, ha detto Heat BJ Tucker Ha detto di Young. “È un gioco. Guardalo. Trattalo allo stesso modo nella prossima partita. Aspettati che faccia molti più tiri e sia più aggressivo, quindi dobbiamo portare lo stesso tipo di energia perché starà bene .”

Le due vittorie degli spareggi di Atlanta hanno segnato una media di 31 punti. Dopo essere arrivato 8 °, Young è stato superato di 8 punti in un tiro da 1 a 12 domenica, lasciando Young fuori domenica (0 a 7 su 3) e ha avuto più turnover (sei) che assist (quattro). Secondo le statistiche ESPN e la ricerca di informazioni, il suo punteggio di tiro dell’8,3%, combinato con la stagione regolare e i playoff, era collegato alla peggiore percentuale di field goal della sua carriera.

Gli Hawks hanno segnato i primi tre punti della partita, ma è stato tutto caldo, con Miami in vantaggio di 32 punti nel quarto quarto. L’allenatore degli Hawks Nate Macmillan sapeva della rapida inversione di tendenza dalla vittoria degli spareggi di venerdì a Cleveland all’una di domenica al Miami Local Diff, con due minuti e 34 secondi rimasti nel terzo quarto, tirando Young e mettendolo in panchina. Gli sport.

“Miami ha giocato su un altro livello”, ha detto Macmillan. “Dobbiamo arrivare a un altro livello. C’è un altro livello di serietà in cui sei bloccato nel vincere ogni possesso. Dobbiamo elaborare e valutare ogni possesso in queste partite”.

READ  Annunci diretti: la Russia occupa l'Ucraina

Gli Heat sono sicuri che martedì vedranno la migliore versione di Young in Gara 2.

“Senti, sta per fare più di un colpo.” Kyle Lori Destinatario di 10 punti e nove assist. “Otterrà più di quattro aiuti. Esploderà. Ma dobbiamo essere pazienti e siamo determinati in quello che facciamo”.

Miami, che è arrivato quarto nella NBA nella valutazione difensiva nella stagione regolare, ha utilizzato i piani di cambio di Young nel tentativo di neutralizzarlo quando Atlanta ha impostato gli schermi sul suo difensore principale e ha cercato di liberarlo. La protezione dal calore è stata rafforzata dal ritorno Pam AdebayoDifensore perenne di quest’anno, ha giocato nell’ultimo torneo Kovit-19 per la prima volta dall’8 aprile scorso.

“Tienilo davanti”, spiegò Jimmy Maggiordomo, che ha segnato 21 punti in 9 dei 15 tiri, quando gli è stato chiesto della strategia di Young Miami. “Abbatte costantemente le difese e ti aiuta. Se non aiuti, è una linea. [or] È un galleggiante. Se aiuti, attacca ogni volta la persona giusta [with a pass]. Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro nel muovere le gambe e stare davanti a lui senza rovinarci”.

Secondo il secondo spettro, la batteria è cambiata 21 volte contro Young in Gara 1, consentendo 0,8 punti per una selezione diretta. Durante la stagione regolare, Young ha mostrato l’esperienza di Miami in quel campo domenica, con una media di 0,96 punti per selezione diretta contro tutte le squadre avversarie che si sono rivolte contro di lui.

Quando gli è stato chiesto dell’allenatore degli Heat Eric Spolstra che ha lasciato la sua squadra, ha detto: “È tutto a portata di mano”. Caleb Martin Come difensore principale di Young, ha ruotato la missione domenica, così come gli Heat nella stagione regolare. “Qualunque cosa sia necessaria.”

READ  La linea iPhone 14 non avrà il supporto SIM fisico

Young ha ammesso la fatica causata da quel tavolo, ma ha ammesso che la difesa di Miami è stata un fattore nell’attribuire il proprio punteggio di bassa marea al secondo 3 punti più alto che ha provato in una partita.

“Senti sicuramente le gambe pesanti, ma devi prestarle”, ha detto Young. “Sono usciti in modo aggressivo. Sono usciti con così tanta energia”.

Heat si aspetta un approccio preciso da Young in uno sforzo di rimbalzo.

“Farai meglio a essere al limite”, disse Spolstra. “Devi essere al limite. Quella squadra può davvero segnare nei gruppi. Ovviamente Trey Young può sparare in qualsiasi momento. Quindi se ti rilassi in qualsiasi momento, e all’improvviso colpisce una coppia, cambierà molto di più. Tu bisogna rispettarlo.

“I nostri ragazzi hanno quel rispetto, ma anche con rispetto, anche al limite, ha ancora talento. Ecco perché dobbiamo essere pronti per Gara 2, per distruggere in qualche modo questa memoria e mantenere quel vantaggio”.

Young, che l’anno scorso ha portato l’Atlanta a una straordinaria finale della conferenza al numero 5, ha detto che l’esperienza ricordava quanto velocemente gli Hawks avrebbero potuto perdere 1–0 contro il campione finale Milwaukee Bucks prima di perdere la serie a sei. Oscillazione.

“Devi vincere quattro partite per vincere una serie, ne vinci una e non tutte”, ha detto Young. Se così fosse, saremmo arrivati ​​alla finale l’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.