La giuria assegna $ 45,2 milioni di danni punitivi nel processo ad Alex Jones Sandy Hook

5 agosto (Reuters) – Il teorico della cospirazione statunitense Alex Jones deve pagare ai genitori di un bambino di 6 anni ucciso nel massacro di Sandy Hook del 2012 45,2 milioni di dollari di danni punitivi – oltre ai 4,1 milioni già assegnati – per aver mentito. La sparatoria è stata una bufala, ha deciso venerdì una giuria del Texas.

Neal Heslin e Scarlett Lewis, i genitori separati dell’ucciso Jesse Lewis di 6 anni, hanno testimoniato che i sostenitori di Jones li hanno molestati e minacciato di morte nel corso degli anni nella falsa speranza della morte del figlio il 14 dicembre. Nel 2012 la sparatoria alla scuola elementare di Sandy Hook a Newtown, nel Connecticut, uccide 20 bambini e sei membri del personale.

A seguito di un processo di due settimane sul caso di diffamazione presso il tribunale statale della capitale del Texas, Austin, presieduto dal giudice Maya Guerra Gamble, 12 giurati hanno fissato un giorno di risarcimento dei danni punitivi. Il webcast giusto si basa su Infowars.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

I genitori chiedono 145,9 milioni di dollari di danni punitivi e 150 milioni di dollari di risarcimento. Il risarcimento viene assegnato a copertura delle sofferenze e delle perdite dell’attore. I danni punitivi sono assegnati per punire le azioni dell’imputato.

Jones, una figura di spicco nei circoli di destra degli Stati Uniti e sostenitore dell’ex presidente Donald Trump, ha definito il massacro di Sandy Hook una bufala messa in scena usando gli attori della crisi come scusa per il governo degli Stati Uniti per togliere le armi agli americani.

READ  Gli ex poliziotti Kueng e Tao sono stati condannati per aver violato i diritti di Floyd

“Vi chiediamo di inviare un messaggio molto semplice. Danni punitivi.

Jones ha cercato di prendere le distanze dalle teorie del complotto durante la sua testimonianza, scusandosi con i suoi genitori e ammettendo che Sandy Hook era “reale al 100%”.

Il pistolero di Sandy Hook Adam Lanza ha usato un fucile Remington Bushmaster durante il massacro, che si è concluso con il suono delle sirene della polizia in avvicinamento.

L’avvocato di Jones, Federico Andino Reynal, ha chiesto ai giurati di assegnare $ 270.000 in danni punitivi in ​​base al numero di ore che InfoWars ha dedicato alla copertura di Sandy Hook.

Gli avvocati di entrambe le parti non hanno immediatamente risposto alle richieste di commento dopo il verdetto.

‘Un attore davvero pessimo’

Il giudice ha ammonito Jones durante il processo per non aver detto la verità durante la testimonianza sul suo fallimento e non aver rispettato le richieste di documenti.

L’avvocato Doug Mirrell, un esperto di diffamazione non coinvolto nel caso, ha osservato che la questione della veridicità di Jones sul banco dei testimoni potrebbe essere stata un fattore nell’assegnazione di danni punitivi da parte della giuria, osservando che è insolito che una giuria attribuisca molto di più . Risarcimento punitivo anziché risarcitorio.

“La giuria avrebbe potuto odiare le bugie e decidere che il signor Jones era davvero un pessimo attore”, ha detto Mirrell a Reuters.

L’economista forense Bernard Betting ha testimoniato venerdì a nome dei genitori di Lewis che Jones “ha guadagnato molti soldi” “pubblicando alcuni discorsi di odio e alcune informazioni false”. Jones e Infoverse hanno un valore compreso tra $ 135 milioni e $ 270 milioni, ha detto Bettingle.

READ  Sparatoria alla scuola elementare di Wolde: 11 agenti rispondono entro 3 minuti, nuovi rapporti rivelano come gli agenti hanno aspettato di essere coinvolti

La società di Jones, Free Speech Systems LLC, ha dichiarato fallimento la scorsa settimana. Jones ha detto durante la trasmissione di lunedì che la società aiuterà la trasmissione mentre fa appello. La dichiarazione di fallimento mette in attesa una simile causa per diffamazione da parte dei genitori di Sandy Hook nel Connecticut, dove, come in Texas, era già ritenuta responsabile.

Durante le discussioni conclusive mercoledì, l’avvocato dei genitori, Kyle Farrer, ha esortato la giuria a porre fine a quello che ha definito il loro incubo e a ritenere Jones responsabile per aver tratto profitto dalla morte del figlio. Durante la sua discussione conclusiva, Reynall ha riconosciuto che Jones e Infowars hanno riferito di Sandy Hook “in modo irresponsabile”, ma ha affermato che il suo cliente non era responsabile delle molestie.

I querelanti hanno affermato che Jones si è avvicinato al processo in malafede, citando trasmissioni in cui affermava che il procedimento contro di lui era truccato e che il pool della giuria era pieno di persone che “non sapevano su quale pianeta si trovassero”.

Mark Bankston, un avvocato dei genitori, ha rivelato mercoledì che il team legale di Jones ha condiviso in modo improprio i dati telefonici dei loro clienti, inclusi i messaggi di testo, negli ultimi due anni. Jones aveva precedentemente affermato di aver cercato nel suo telefono messaggi simili e di non trovarne nessuno.

Dopo il verdetto, Gamble ha rimproverato l’avvocato di Jones, Reynal, per aver detto che sapeva cosa aveva rivelato Jones mentre era sul banco dei testimoni.

“Sei tu quello che mi ha mandato un’e-mail 12 giorni fa dicendo che lo sapevi”, ha detto il giudice.

Segnalato da Jack Quinn a New York; Rapporti aggiuntivi di Jacqueline Thompson a Washington, DC; Montaggio di Will Dunham

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.