IN DIRETTA: Boris Johnson combatte per la sopravvivenza; 2 Ministri del Gabinetto del Regno Unito si dimettono

debito…Foto della piscina di Frank Ochstein

Il primo ministro britannico Boris Johnson stava combattendo per la sua sopravvivenza politica dopo le dimissioni di due dei suoi massimi funzionari di governo martedì sera. Le dimissioni sembravano essere una mossa concertata contro il leader del Partito conservatore.

Rishi Sunak, Cancelliere dello Scacchiere e Sajid Javid, Segretario alla Salute, entrambi Mr. Si sono ritirati da un nuovo scandalo che ha sollevato ancora una volta domande sul giudizio e sull’integrità di Johnson.

Sig. L’ultima crisi è incentrata su Chris Pincher, un legislatore conservatore che era un ministro nel governo di Johnson. La scorsa settimana il sig. Pincher ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico di governo ubriaco. Successivamente è emerso che c’erano tali accuse contro di lui.

Sig. Quando Fincher fu nominato, il sig. Per giorni, il governo ha insistito sul fatto che Johnson non fosse a conoscenza di accuse precedenti.

Più tardi lunedì, a Downing Street, il primo ministro ha riconosciuto un’accusa, risalente ai giorni di Fincher al Foreign Office, ma ha affermato che non c’era stata alcuna denuncia formale contro di lui. È stato quindi rivelato che c’era, in effetti, una denuncia formale. È stato anche segnalato Sig. Johnson lo sapeva.

Martedì, Sir Simon Macdonald, un ex alto funzionario del Ministero degli Esteri, è diventato pubblico Ha incolpato il governo Ripetizione della verità.

Sig. Per la nomina di Pincher, il sig. Johnson si è scusato martedì. Sig. Sunak e il sig. Le dimissioni di Javid sono arrivate poco dopo e il sig. Il mandato di tre anni di Johnson come Primo Ministro è stato spinto a una posizione più precaria.

READ  Udienza di Bannon: il giudice non ritarderà il procedimento, blocca la richiesta di ordine esecutivo

Un mese fa, a seguito di una serie di scandali non correlati, lui È sopravvissuto al voto di fiducia dai suoi colleghi legislatori conservatori, ma il respiro che gli è stato concesso sta diminuendo rapidamente.

Sig. Poiché Johnson è sopravvissuto a quel voto, i parlamentari conservatori non possono invitarne un altro per un anno a meno che le regole del partito non vengano modificate. Ciò significa che la pressione per dimettersi dal suo stesso governo, comprese le dimissioni del governo come quella di martedì, è l’unico metodo efficace per estrometterlo.

Per attutire l’impatto delle dimissioni, il sig. Il signor Johnson si è mosso rapidamente per nominare Steve Barclay, che aveva ricoperto numerosi incarichi governativi, come segretario alla salute. Ha sostituito Javid.

Sig. Il destino di Johnson potrebbe dipendere dal fatto che altri membri del suo gabinetto lo sosterranno. Mentre molti alti ministri erano noti per essere leali al primo ministro, ce n’erano altri che erano sospettati e le loro parole e azioni sarebbero state seguite da vicino.

Che il gabinetto sia leale o meno, Mr. Johnson affronta una dura battaglia per riconquistare la sua autorità maltrattata. Prima delle dimissioni di martedì, i legislatori conservatori hanno ipotizzato di modificare le regole del partito per consentire un nuovo voto di sfiducia prima della pausa estiva.

Finora, il sig. Johnson ha rifiutato le chiamate alle dimissioni.

In un’intervista alla BBC martedì, ha ammesso che è stato un “errore” far frustare il vice capo del signor Pincher, viste le precedenti lamentele sul suo comportamento. “Con il senno di poi è stato un errore e mi scuso con tutti coloro che ne sono stati gravemente colpiti”, ha affermato il Sig. ha detto Johnson.

READ  Rapporto sui prezzi al consumo di maggio: annunci diretti

La storia ha echi della rivelazione delle feste alimentate dall’alcol a Downing Street che hanno sfidato le regole di blocco del Covid del governo. Sig. Johnson ei suoi alleati hanno risposto con smentite, storie mutevoli e infine scuse e promesse di un comportamento migliore.

Sig. Javid, nella sua dichiarazione di dimissioni, ha detto che “non può più, in buona coscienza, continuare a servire in questo governo”.

Sig. Sunak ha affermato nella sua stessa dichiarazione: “Il pubblico si aspetta che il governo sia gestito in modo corretto, efficiente e serio. Riconosco che questo potrebbe essere il mio ultimo lavoro ministeriale, ma credo che valga la pena lottare per questi standard, ed è per questo che mi dimetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.