Il DOJ rilascia l’affidavit del mandato di ricerca di Mar-a-Lago redatto

Le pagine della dichiarazione giurata dell’FBI a sostegno dell’ottenimento di un mandato di perquisizione per la tenuta di Mar-a-Lago dell’ex presidente Donald Trump sono state viste venerdì. (John Elswick/AP)

Una dichiarazione giurata del mandato di perquisizione redatta rilasciata venerdì mostra che gli investigatori federali hanno affrontato la questione dell’autorità del presidente di declassificare i documenti, sebbene gran parte di quella sezione sia stata redatta.

L’affidavit afferma che l’avvocato dell’ex presidente Trump ha chiesto al Dipartimento di Giustizia di “considerare alcune ‘teorie'” in cui il presidente ha “l’autorità assoluta di declassificare i documenti”.

La dichiarazione giurata cita anche l’ex aiutante della sicurezza nazionale di Trump, Kash Patel, che a giugno è stato nominato come uno dei designer dell’archivio nazionale di Trump. L’investigatore che ha scritto l’affidavit era un May Articolo Dal sito web di destra Breitbart, in cui Patel ha affermato che gli archivi nazionali hanno “erroneamente” trovato materiali classificati a Mar-a-Lago perché Trump ha classificato i materiali.

Tuttavia, altre parti della dichiarazione giurata sono classificate, quindi non è chiaro il motivo per cui gli investigatori federali hanno citato i commenti di Patel.

Dopo la perquisizione dell’FBI, Trump ha indicato un promemoria del 19 gennaio 2021 in cui classificava i documenti relativi alle indagini dell’FBI sulla Russia. Tuttavia, quando l’FBI ha perquisito Mar-a-Lago all’inizio di questo mese, non c’erano prove che gli oggetti fossero presenti.

READ  Notizie recenti sulla guerra Russia-Ucraina: annunci in diretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.