I future sulle azioni delle principali medie rimangono piatti dopo il giorno peggiore da giugno 2020

I futures azionari sono stati poco modificati mercoledì dopo che un’altra lettura di inflazione calda ha fatto crollare le medie chiave per il loro giorno peggiore da giugno 2020 e intaccato le aspettative degli investitori di una Federal Reserve meno aggressiva.

I future legati alla media industriale Dow sono aumentati di 12 punti, ovvero meno dello 0,1%. I futures S&P 500 hanno aggiunto lo 0,1% e i futures Nasdaq 100 hanno aggiunto lo 0,1%.

Martedì il Dow è sceso di oltre 1.200 punti, o quasi il 4%, mentre l’S&P 500 ha perso il 4,3%. Il composito Nasdaq è sceso del 5,2%.

Sono seguiti i movimenti del mercato Il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo di agosto mostra l’inflazione principale Nonostante un calo dei prezzi del gas, è aumentato dello 0,1% su base mensile.

Il tiepido rapporto sull’inflazione ha sollevato dubbi sul fatto che le azioni torneranno ai minimi di giugno o scenderanno ulteriormente. Ha anche alimentato alcuni timori che la Federal Reserve potrebbe Può salire ancora più in alto I mercati stanno valutando più di 75 punti base.

“Ha colto alla sprovvista il mercato”, ha affermato Quincy Crosby di LPL Financial. “Il mercato si aspettava che almeno ci stabilizzassimo, forse non scendendo, ma certamente non salendo”. Questo è un errore di direzione e preoccupazione, ovviamente, che si traduce in ciò che significa per la banca centrale”.

Tutti i 30 titoli Dow e il settore S&P 500 hanno chiuso la sessione in ribasso, guidati dai servizi di comunicazione. Il settore è sceso del 5,6% per terminare la sua giornata peggiore da febbraio, trascinato al ribasso dalle azioni di grandi nomi della tecnologia come Netflix e MetaPlatforms, che sono scese rispettivamente del 7,8% e del 9,4%.

READ  Sei persone sono morte dopo che un elicottero del Vietnam si è schiantato in West Virginia.

Una lettura dell’indice dei prezzi alla produzione è prevista per mercoledì mattina e potrebbe fornire ulteriori indizi sull’inflazione in vista della riunione del rialzo dei tassi della banca centrale la prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.