Guerra Russia-Ucraina: aggiornamenti in tempo reale – The New York Times

debito…Nicole Tung per il New York Times

La scoperta questa settimana di centinaia di corpi sepolti in una foresta vicino alla città ucraina nord-orientale di Izium ha richiamato l’attenzione su possibili crimini di guerra e ha spinto la Russia a rispondere di eventuali abusi durante la sua occupazione.

I ricercatori dicono che i risultati richiamano un più ampio Prove di atrocità da parte dei soldati russi In città come Bucha vicino a Kiev. Ma molti corpi non sono stati identificati, e le cause della morte o quanti civili e quanti soldati sono ancora sconosciuti.

Mentre il lavoro continua a svelare come sono avvenute le morti a Izium, venerdì il segretario di Stato americano Antony J. Blinken ha affermato che la spinta alla responsabilità legale è vitale.

In una conferenza stampa a Washington, ha detto: “È importante che gli ucraini facciano tutto il possibile per riavere la terra sequestrata dalla Russia durante questa occupazione, mentre noi tutti lavoriamo per costruire prove e documentazione delle atrocità commesse”.

E in molti casi si tratta di crimini di guerra”, ha aggiunto.

Ci sono stati attacchi indiscriminati contro civili ucraini Un simbolo dell’invasione russaAttacchi devastanti su ospedali, residenze private e altri obiettivi hanno ucciso e ferito migliaia di persone.

Dopo che le forze russe si sono ritirate da Bucha in aprile, hanno lasciato segni Atrocità sullo sfondo.

Gli investigatori che costruiscono casi di crimini di guerra devono affrontare sfide enormi. In guerra da più di sei mesi Sono in corso 20.000 processi per crimini di guerraMolti paesi e agenzie internazionali sono al lavoro e l’onere della prova è alto per ottenere una condanna.

READ  Il procuratore generale del GOP presenta un amicus brief sui documenti di Trump Mar-a-Lago

Nel suo discorso a tarda notte di venerdì, il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha ripetuto alcuni dei risultati a Izium e ha affermato che c’erano “prove di tortura, umiliazione delle persone”.

“Il mondo deve rispondere a tutto questo”, ha detto.

La prossima settimana avrà l’attenzione dei leader mondiali. Assemblea Generale delle Nazioni Unite Votato venerdì Un’eccezione al suo requisito che tutti i leader parlassero di persona gli ha permesso di tenere un discorso riservato a un raduno di leader mondiali a New York.

Un crimine di guerra è un atto commesso durante un conflitto armato che viola il diritto umanitario internazionale inteso a proteggere i civili. Le regole di guerra sono codificate in vari trattati, comprese le Convenzioni di Ginevra del 1949 e le Convenzioni dell’Aia del 1899 e 1907.

Complicando gli sforzi per indagare su possibili crimini di guerra, gli investigatori stanno lavorando mentre la guerra è ancora in corso. Il Cremlino ha negato le accuse contro le sue forze, così come il ministero della Difesa russo La prova grafica delle atrocità è chiamata “falsa”.

A luglio all’Aia, rappresentanti di 45 paesi, compresi gli Stati Uniti e i paesi dell’Unione europea, hanno ascoltato testimonianze di atrocità e atrocità. Ha promesso circa 20 milioni di dollari Per assistere gli sforzi della Corte penale internazionale, del procuratore generale dell’Ucraina e delle Nazioni Unite.

Secondo gli esperti, la CPI, istituita nel 1998 per gestire casi di atrocità di massa, potrebbe essere una via importante per ritenere la Russia responsabile nonostante le sanzioni. Né la Russia né l’Ucraina sono tra i 123 stati membri della corte, ma l’Ucraina ha concesso alla corte la giurisdizione sui crimini commessi sul suo territorio.

READ  La Russia occupa l'Ucraina, si riunisce l'Assemblea Generale dell'Onu

I crimini di guerra vengono indagati intervistando testimoni, rivedendo fotografie e video e raccogliendo prove forensi, comprese analisi balistiche, autopsie e test del DNA, poiché potrebbe essersi verificato qualsiasi crimine sospetto. I pubblici ministeri devono provare oltre ogni ragionevole dubbio che le persone hanno commesso consapevolmente crimini.

È difficile dimostrare quanto i capi di stato sapessero o fossero direttamente responsabili di quanto accaduto sotto il loro comando. Il presidente russo Vladimir V. La storia dei casi di crimini di guerra suggerisce che i pubblici ministeri devono affrontare una sfida formidabile nel ritenere Putin responsabile.

Tre dei casi più importanti della storia – Slobodan Milosevic in Jugoslavia, Charles Taylor in Liberia e Saddam Hussein in Iraq – sono stati portati contro leader che erano fuori dal potere; Nessun presidente in carica è stato estradato alla Corte internazionale di giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.