Gli archivi nazionali volevano condividere i documenti riservati di Mar-a-Lago con l’FBI e la comunità Intel per la valutazione dei danni mesi fa.

Secondo la lettera rilasciata lunedì notte, più di 100 documenti classificati, per un totale di oltre 700 pagine, sono stati recuperati dagli archivi di Mar-a-Lago in un primo lotto di 15 scatole che sono state trasportate a gennaio.

I documenti includono materiale contrassegnato come informazioni sensibili, il che significa che devono essere visualizzati in una struttura governativa sicura, e il Programma di accesso speciale, una classificazione che limita in modo significativo chi può accedere alle informazioni, hanno affermato gli archivi.

Il testo integrale della lettera è stato diffuso lunedì in ritardo da A Sito web Gestito da John Solomon, che lavora anche come designer Trump presso gli Archivi. La CNN ha confermato la lettera attraverso una fonte a conoscenza del documento.
La lettera di maggio, scritta da Debra Steidl Wall, direttrice ad interim degli Archivi degli Stati Uniti, fornisce nuovi dettagli critici di mesi di interazioni tra i funzionari del governo e il team di Trump. Articoli 15 scatole Restituito da Mar-a-Lago agli Archivi Nazionali.
La lettera delinea il trattamento irrispettoso riservato all’ex presidente, con l’FBI che ha aspettato più di un mese per ottenere l’accesso, senza accedere per valutare i danni riscontrati nelle 15 scatole. Requisiti elevati Materiali classificati sensibili.

Quando gli archivi hanno notificato per la prima volta al Dipartimento di Giustizia all’inizio di quest’anno la grande quantità di informazioni riservate ottenute da Mar-a-Lago, i funzionari del Dipartimento di Giustizia hanno bloccato l’avvio di un’indagine penale, hanno detto alla CNN le persone informate sulla questione. Gli alti funzionari hanno valutato le implicazioni sulla sicurezza nazionale dell’archiviazione di informazioni riservate in un luogo non protetto, sapendo che il contraccolpo politico dell’FBI e dei pubblici ministeri federali sarebbe arrivato quando avrebbero riaperto un’indagine che aveva ramificazioni legali per Trump.

READ  Nove persone sono morte, tra cui un allenatore di wrestling del Texas e sei giocatori di golf del college

Mentre gli archivisti hanno lottato con una potenziale rivendicazione del privilegio esecutivo di Trump, ci sono stati ritardi nel consentire all’FBI di rivedere i materiali e la lettera che soppesava Nixon descriveva discussioni che coinvolgevano il Dipartimento di Giustizia, il consulente legale e la Casa Bianca. precedenti legali dell’era, prima che l’FBI facesse il suo lavoro.

Alla fine, l’ufficio del consiglio della Casa Bianca di Biden ha rinviato all’archivio, consentendo all’amministrazione Biden di trasformare quella che ora è un’indagine penale completa in potenziali crimini, tra cui la cattiva gestione delle informazioni sulla sicurezza nazionale e l’ostruzione alla giustizia.

“Non è una domanda chiusa”

Prima di inviare la lettera del 10 maggio, il 12 aprile il National Archives aveva detto alla squadra di Trump che avrebbe concesso all’FBI l’accesso ai documenti, secondo il resoconto citato nella sua lettera. La Casa Bianca ha dato la sua benedizione agli archivi condividendo il materiale con l’FBI. Ma su richiesta del team di Trump, gli archivi hanno ritardato quella produzione fino al 29 aprile.

Gli avvocati di Trump – in lettere inviate il 29 aprile e il 1 maggio – hanno chiesto agli archivi di ritardare ulteriormente la produzione, secondo il resoconto citato nella lettera del 10 maggio, affermando che il team di Trump aveva bisogno di più tempo per rivedere. Documenti per decidere se far valere un pegno su qualsiasi oggetto.

In una lettera del 10 maggio, gli archivi hanno detto all’avvocato di Trump che stavano rifiutando la richiesta di ulteriore rinvio. Gli archivi hanno detto all’avvocato di Trump di aver consultato l’Office of Legal Counsel del Dipartimento di Giustizia, che fornisce consulenza legale in tutto il ramo esecutivo, e che non c’erano precedenti per la situazione attuale. Gli archivi hanno chiesto il parere del consulente legale del DOJ dopo che l’avvocato del presidente Joe Biden ha detto agli archivi che Biden si stava rinviando agli archivi per una decisione su come gestire le affermazioni di sicurezza di Trump.

READ  Zach Wilson ha lasciato la prima partita della stagione dei Jets per un infortunio

“La domanda in questo caso non è vicina”, ha affermato l’archivio. “Il ramo esecutivo qui cerca di accedere ai documenti posseduti e detenuti dal governo federale non solo per indagare se tali documenti siano stati gestiti illegalmente, ma anche per, come ha spiegato la National Security Division, ‘condurre una valutazione del potenziale danno derivante dal modo apparente in cui questi materiali sono stati immagazzinati e trasportati e adottare le misure correttive appropriate.’

Trump continua a rivendicare la “caccia alle streghe”

La versione degli eventi delineata nella nuova lettera mostra i passi che l’archivista era disposto a compiere per soddisfare le preoccupazioni di Trump sui privilegi. Tuttavia, Trump e i suoi alleati lo hanno indicato come una dimostrazione che è vittima di una “caccia alle streghe”, soprattutto a causa di quella che secondo gli archivi è una lettera che Biden ha comunicato alla Casa Bianca.

“La Casa Bianca è stata irremovibile sul fatto che non fossero coinvolti, che non sapevano assolutamente nulla della caccia alle streghe politica che stava succedendo con me e che non sapevano nulla dell’irruzione di Mar-a-Lago”. Trump ha detto a Truth Community.

La lettera è stata resa pubblica ore dopo che Trump ha intentato una causa presso un tribunale federale chiedendo la nomina di un maestro speciale per esaminare le prove ottenute dall’FBI durante la ricerca di Mar-a-Lago il 9 agosto. Non è chiaro quanto successo avrà il nuovo casinò. È stato archiviato due settimane dopo la ricerca e il team legale di Trump non ha ancora presentato il tipo di mozione di emergenza che accelererebbe l’esame della richiesta. Il caso, sebbene pieno di pesante retorica politica, manca di forti argomentazioni legali sul motivo per cui un giudice dovrebbe intervenire in materia.

READ  La Russia occupa l'Ucraina, si riunisce l'Assemblea Generale dell'Onu

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.