Decine di ucraini furono trovati sepolti vicino a Kiev durante la guerra nell’est

  • Il funzionario afferma che una fossa comune è stata scoperta vicino a Kiev
  • Zhelensky vede la “guerra dura”, insiste su un embargo petrolifero e cerca armi
  • Johnson promette veicoli, missili antinave
  • Nove treni sono stati piazzati per l’evacuazione nell’est, dice il governatore

KIEV, 10 aprile (Reuters) – Un cimitero con decine di civili ucraini è stato scoperto nel villaggio di Fuzhou, vicino a Kiev, mentre le forze russe si ritiravano dalla capitale e si concentravano sull’attacco. A est.

Taras Ditch, leader della comunità Dmitryvka, che include Pusova, ha detto alla televisione ucraina che i corpi sono stati trovati in un fosso vicino a una stazione di servizio. Il bilancio delle vittime non è stato ancora confermato.

“Ora siamo tornati in vita, ma c’erano i nostri ‘punti caldi’ durante l’occupazione e molti civili sono morti”, ha detto Ditch sabato.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reuters non ha potuto confermare immediatamente il rapporto.

L’aumento delle vittime civili ha innescato una nuova ondata di condanne internazionali, in particolare nella città di Pucha, che è stata occupata dalle forze russe fino alla scorsa settimana nella città nord-occidentale di Kiev.

L’Ucraina e l’Occidente hanno accusato le forze russe di aver commesso crimini di guerra a Pucha.

La Russia ha rifiutato di prendere di mira i civili in quella che definisce una “operazione speciale” per militarizzare e “ridurre” i suoi vicini meridionali. L’Ucraina e l’Occidente hanno respinto questo come una scusa infondata per la guerra.

La Russia non è riuscita a catturare una grande città dall’inizio dell’invasione il 24 febbraio, ma l’Ucraina afferma che la Russia sta mobilitando le sue forze a est per una grande offensiva e costringendo le persone a fuggire.

READ  La Russia occupa l'Ucraina, il leader della NATO avverte che la guerra potrebbe durare anni

Il ministero della Difesa britannico ha affermato che stava cercando di stabilire una rotta terrestre dalla Crimea, che la Russia ha annesso nel 2014, e dalla regione orientale del Donbass, parzialmente occupata dai separatisti filo-Mosca.

Alcune città sono state colpite da pesanti bombardamenti, con decine di migliaia di persone impossibilitate a partire.

“Questa sarà una guerra dura. Crediamo in questa lotta e nella nostra vittoria. Siamo pronti a combattere allo stesso tempo e cercare modi diplomatici per porre fine a questa guerra”, ha detto sabato il presidente Volodymyr Zhelensky.

Zhelensky ha affermato che l’uso della forza da parte della Russia è stata “inevitabilmente una catastrofe per tutti”.

“L’occupazione russa non deve essere limitata all’Ucraina… l’intero programma europeo è rivolto alla Russia”, ha affermato.

“La Russia può ancora vivere nell’illusione ed essere in grado di portare nuove forze militari e nuove attrezzature nella nostra terra. E questo significa che il nostro stato ha bisogno di più sanzioni e armi”.

Zhelensky ha chiesto all’Occidente di imporre un embargo completo sulle forniture energetiche russe e di fornire più armi all’Ucraina.

Sabato il primo ministro britannico Boris Johnson ha incontrato Gelensky a Kiev e ha promesso veicoli corazzati e sistemi missilistici antinave con ulteriore supporto per i prestiti della Banca mondiale.

La Gran Bretagna aumenterà anche le sanzioni contro la Russia e smetterà di usare idrocarburi russi.

Johnson, parlando ai giornalisti con Zelenskiy, ha affermato che l’obiettivo era garantire che il sostegno all’Ucraina “non sarebbe mai stato vittima di bullismo, mai più minacciato, mai più minacciato allo stesso modo”.

Johnson è stato l’ultimo leader straniero a visitare Kiev dopo che le forze russe si sono ritirate dall’area. leggi di più

Queste visite sono un segno che Kiev sta tornando alla normalità.

Alcuni residenti stanno tornando e stanno riaprendo bar e ristoranti. L’Italia dice che prevede di riaprire la sua ambasciata questo mese.

Nove treni

Ma a est, un attacco missilistico venerdì contro una stazione ferroviaria nella città di Kramatorsk, nella regione di Donetsk, ha provocato l’appello delle autorità ucraine alla fuga di civili, oltre a donne, bambini e anziani. Uscire.

Funzionari ucraini affermano che più di 50 persone sono state uccise.

La Russia ha negato qualsiasi coinvolgimento nell’attacco, dicendo che è stato utilizzato solo dall’esercito ucraino. Gli Stati Uniti ritengono che la colpa sia delle forze russe.

I dettagli dell’attacco non possono essere verificati da Reuters.

Il sindaco di Gramdorsk, Oleksandr Honsarenko, ha detto che si aspetta che solo da 50.000 a 60.000 delle 220.000 persone della città se ne vadano.

I residenti della regione assediata di Luhansk devono lasciare nove treni domenica, ha scritto il governatore della regione Sergei Kaitoi nel servizio di notizie Telegram.

L’intelligence militare britannica afferma che il ritiro della Russia dalla capitale rivela attacchi “sproporzionati” ai civili. leggi di più

READ  Rebel Wilson: LGBTQ + Team condanna SMH "terribile" rifiuta l'attore uscente di SMH | Wilson ribelle

L’invasione della Russia ha lasciato un quarto dei 44 milioni di ucraini senza casa, ha trasformato le città in rovine e migliaia di vittime o ferite.

Venerdì l’Unione Europea (UE) ha approvato nuove sanzioni contro la Russia, incluso il divieto di importazione di carbone, legname, prodotti chimici e altri prodotti. Le importazioni di petrolio e gas dalla Russia rimangono intatte. leggi di più

L’Ucraina ha vietato tutte le importazioni dalla Russia, un partner commerciale chiave prima della guerra con importazioni annuali per un valore di circa $ 6 miliardi.

“Il budget del nemico non riceverà questo finanziamento, che ridurrà la capacità di finanziare la guerra”, ha scritto il ministro dell’Economia Yulia Sverdenko sulla sua pagina Facebook.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

rapporto dell’Ufficio Reuters; Scritto da Michael Perry; Montaggio di Robert Bruxelles

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.