Classifica 3M Open 2022, voti: Scott Pearcy inciampa, Tony Finau marcia verso la terza vittoria del PGA Tour

Scott Piercy ha tenuto un vantaggio di cinque tempi sull’ottavo tee domenica e una mano nella 3M Open Cup. Eppure, proprio mentre il livello di comfort stava emergendo, il 43enne ha cardato quattro spauracchi e un brutto triplo spauracchio nelle sue successive sette buche per sentire una scossa nel suo sistema. Il 32enne Tony Finau ha approfittato della sua opportunità al 3M Open del 2022 per vincere alla fine, e qual è stata la sua sconfitta.

Iniziando la giornata a cinque colpi dal vantaggio su Piercy, Finau ha gestito i suoi affari sui primi nove ed è tornato a 1 sotto. Aggiungendo un birdie l’11, l’ormai tre volte vincitore del PGA Tour non è riuscito a convertire il suo tentativo di birdie sul par-5 12 in uno dei primi; Invece, è caduto tre colpi dietro Piercy quando il suo rivale ha realizzato un uccellino tutto suo.

Tuttavia, Finau ha tenuto la testa bassa e ha aggiunto uccellini sui numeri 14-16. Finau è passato in cima alla classifica quando Piercy ha trovato problemi alle sue spalle, ma con un vantaggio che era cresciuto fino a quattro piedi in un batter d’occhio.

Fortunatamente per aver preso una pausa sul par-3 17, dopo che il suo tee shot è rimbalzato su una tribuna sull’asciutto, Finau è stato in grado di alzarsi e atterrare al par. Ha trovato l’acqua dal tee alla 18a finale e ha fatto il bogey per arrivare sotto il par 17, che si è rivelato il momento cruciale.

Lo sforzo gli è valso il suo terzo titolo nel PGA Tour e il secondo in meno di un anno, con il suo ultimo viaggio nella cerchia dei vincitori arrivata la scorsa stagione al The Northern Trust, il primo evento nei playoff della FedEx Cup.

READ  L'ultima dimora di Internet Explorer: la "commedia di livello mondiale" in Corea del Sud

Dopo un inizio travagliato del 2022, Finau è riuscito a capovolgere le sue fortune dall’inizio di maggio. Finau ha aperto con un secondo posto al Mexico Open, e ha aggiunto un posto tra i primi cinque al Charles Schwab Challenge e ha combattuto contro Rory McIlroy all’RBC Canadian Open, dove è anche arrivato secondo.

Mentre gran parte della settimana sembrava che il campo stesse giocando per un posto sul podio a causa del dominio di Pearcy, ha mostrato l’importanza di un gioco coerente per affermarsi. Pochi hanno fatto meglio di Fina, che dal 2017 ha ottenuto 29 piazzamenti tra i primi cinque.

Per Fina le vittorie non sono ancora state accumulate, ma il golf è spesso un gioco di corse. Patrick Cantlay nei playoff dell’anno scorso; Viktor Hovland lo scorso inverno; Scotty Scheffler in primavera; e Xander Schauffele a metà estate. Forse, solo forse, questa postseason appartiene a Tony Fina. Grado: A+

Ecco i voti per altri notabili in classifica al 3M Open 2022

T2. Sungjae Im (-14): Dopo un viaggio deludente in Scozia, è incoraggiante vedermi ritrovare un po’ di forma. Il sudcoreano si è ritirato prima del Travellers Championship e ha mancato il taglio agli US Open. L’epitome della coerenza, l’ha ottenuto proprio al TPC Twin Cities e ha colpito la sua palla ferma con una consegna abile. Il gioco di Im’s around the green è in ritardo, ma anche la versione golf di Iron Man potrebbe aver superato una sorta di stanchezza dopo tre settimane di gioco continuo. Grado: B+

T4. Scott Pearcy (-13): Se a Piercy fosse stato detto all’inizio della settimana che sarebbe stato tra i primi cinque, l’avrebbe preso e sarebbe scappato. Sebbene il contesto generale della situazione dipinga un quadro deludente, può prendere alcuni aspetti positivi nonostante abbia sperperato un vantaggio di cinque tempi con solo 10 buche da giocare. Piercey ha iniziato la settimana 138a con una serie di vittorie consecutive ed è salito alla 112a con la sua esibizione al Minnesota. Una vittoria avrebbe visto Piercey tra i primi 50, ma con solo due settimane rimaste nella stagione regolare, vedere il suo nome tra i primi 125 gli avrebbe almeno dato un senso di sicurezza sul lavoro.. Grado: A-

T17. Campione del Camerun (-7): Champ ha messo insieme un solido sforzo difensivo, liberando le sue prime nove buche in cui ha giocato 6-over giovedì. Giocando le sue ultime 63 buche a 13 sotto, il tre volte vincitore del PGA Tour ha posto fine a uno slittamento che includeva cinque tagli mancati di fila. In precedenza, il campione aveva terminato il T10 al Masters e il T6 al Mexico Open. Con un risultato simile al TPC Twin Cities, forse i 27 anni Rockets cavalcheranno questo slancio nel Mortgage Classic. Grado: B

T38. Rickie Fowler (-3): Il cinque volte vincitore del PGA Tour stava cercando una scintilla per dare il via alla sua tarda stagione, ma non è riuscito a trovarla in Minnesota. Fowler ha continuato la sua serie di vittorie consecutive senza una top-20 nel 2022. Ora fuori dai primi 125 nella corsa a punti della FedEx Cup, si dirigerà al Rockets Mortgage Classic della prossima settimana. Entrare nella post-stagione richiede di trovare un fulmine in una bottiglia. La buona notizia è che Fowler, classificato 24° in colpi, ha guadagnato dal tee al green grazie ai forti sforzi intorno al tee e al green. La cattiva notizia è che è un guscio di se stesso e ha solo un anno di status a causa della sua vittoria nel campionato dei giocatori 2015. Grado: D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.