Il castello di Beffi e la valle subequana

Il castello di Beffi e la valle subequana

di Sergio Scacchia  – Nel parco regionale del Velino Sirente si trovano luoghi ricchi di suggestioni medioevali che sembrano lontani da noi e che, al contrario, si raggiungono in una sola ora di autombile. Nomi pressoché sconosciuti: Tione degli Abruzzi, Goriano Valli, Acciano, Succiano alle pendici del monte Offermo. Li ho visitati e vi assicuro, […]

Pescosansonesco: Il borgo del Beato

Pescosansonesco: Il borgo del Beato

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it – Pescosansonesco è un nido d’aquila, incredibilmente costruito sulla sommità di una rupe che pare inaccessibile! (Gabriele D’Annunzio) Un bel giorno, un bambino a catechismo mi chiese con il candore tipico dell’età: “Cos’è l’infinito?”. Mi trovai spiazzato, poi risposi con un’intuizione da Spirito Santo: “L’infinito è vedere sempre in chi […]

San Pietro della Ienca: Nel vallone del Vasto per pregare il Papa grande!

San Pietro della Ienca: Nel vallone del Vasto per pregare il Papa grande!

di Sergio Scacchia  – In occasione della memoria di Giovanni Paolo II che si celebra in ottobre, proponiamo il resoconto di una visita al santuario a lui dedicato in Abruzzo. L’imponente statua bronzea di Karol Wojtyla, capolavoro d’arte sacra dello scultore Fiorenzo Bacci, mi accoglie proprio davanti alla chiesetta montana di San Pietro della Ienca. […]

Il futuro? Mobilità ciclistica e turismo in bicicletta

Il futuro? Mobilità ciclistica e turismo in bicicletta

di Maria Cristina Marroni  – Un argomento che ci sta particolarmente a cuore è quello della mobilità ciclistica la quale – se ben pianificata e messa in opera a cominciare dalla realizzazione delle ciclabili – darà grandi soddisfazioni all’intero Abruzzo sia in termini economici che di qualità della vita. Ma dobbiamo cambiare completamente direzione. Ce […]

Una passeggiata inusuale nella Laga

Una passeggiata inusuale nella Laga

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Uno dei santi Padri della chiesa ammoniva che è facile trovare Dio molto più nei boschi che nei libri. La foresta dedicata a San Gerbone è fitta e intricata. I faggi sono sparsi a perdita d’occhio. C’è di che riflettere sul fatto che l’albero rappresenta, fin dai tempi più remoti, […]

Nell’umiltà della terra: Castelbasso da scoprire

Nell’umiltà della terra: Castelbasso da scoprire

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it “Corona di mura là sulla collina, mantello che cangia ad ogni stagione, ai piedi del Vomano”. Si levano oltre la valle così immense da sembrare quasi possibile il toccarle. Guardo le cime innevate del Gran Sasso con timorosa devozione. Fisso lo sguardo sulle gole bianche, le fenditure delle rocce, sul […]

Poggio Bustone: il luogo della Misericordia incontrata

Poggio Bustone: il luogo della Misericordia incontrata

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Gli occhi di frate Renzo mandano bagliori a ogni sbatter di ciglia. Sanno vagamente di ascetismo. Riescono a cogliere compiutamente gli spettacoli che la realtà consegna a ognuno di noi in ogni giorno della propria vita. Oggi però sono occhi smarriti. Aspettava solo il nostro gruppo francescano di Teramo. E, […]

Gli eremi di Santo Spirito e San Bartolomeo a Legio nella valle dell’Orfento

Gli eremi di Santo Spirito e San Bartolomeo a Legio nella valle dell’Orfento

di Sergio Scacchia  – “Se anche cantassi come gli angeli, ma non amassi il canto, non faresti altro che render sordi gli uomini alle voci del giorno e della notte”. (Kalhil Gibran, da Il Profeta) I Vangeli spesso presentano Gesù ritirato in preghiera non in piazza, né all’angolo di una strada, ma in luoghi appartati, […]

Valle del Fino: storie di vita lungo la valle sconosciuta. Itinerario alla scoperta del territorio solcato dal fiume Fino

Valle del Fino: storie di vita lungo la valle sconosciuta. Itinerario alla scoperta del territorio solcato dal fiume Fino

di Sergio Scacchia  –      Giuseppe lavorava come arrotino. Girava con la sua mola l’Italia per diversi mesi l’anno. Poi in estate tornava nella vallata per dare una mano nel periodo della raccolta. Oggi vive nella campagna tra Montefino e Bisenti. Il dolore di testa, a novanta primavere, non sa cos’è. Ha soltanto un po’ […]