A bordo della Transiberiana d’Abruzzo

A bordo della Transiberiana d’Abruzzo

di Sergio Scacchia  – L’atmosfera è di quelle allegre e distese, carica di entusiasmo e attese. La stazione ferroviaria di Sulmona, in questa calda domenica di agosto, è zeppa di gente in attesa dei vagoni d’altri tempi, del treno che hanno pomposamente battezzato come la “Transiberiana d’Abruzzo”. Nome appropriato, mi dice un inserviente della stazione, […]

Serramonacesca e i tesori dell’Alento

Serramonacesca e i tesori dell’Alento

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Tendo a lungo in avanti le braccia prigioniere degli spallacci dello zaino, aprendo e chiudendo le mani per riattivare la circolazione in fase critica. La borsa con gli obiettivi ondeggia ai miei passi e il peso dell’armadio che porto dietro crea l’effetto pendolo che costringe a camminare piegati in avanti […]

Le storie fantastiche di Lama dei Peligni

Le storie fantastiche di Lama dei Peligni

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Guardo le cime della Majella, innevate dal primo bianco dell’anno e capisco che la bellezza non è un’opinione. Appena fuori l’abitato di Casoli, sorvegliato dall’imponente castello degli Orsini, il piccolo lago artificiale di Sant’Angelo regala belle vedute sulle cime della Montagna Madre. Sono in viaggio verso Lama dei Peligni, risalendo […]

Il nobile tempio del Santo Liberatore a Serramonacesca

Il nobile tempio del Santo Liberatore a Serramonacesca

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it – “Sulla mia tomba non mettete marmo freddo con sopra le solite bugie che consolano i vivi. Lasciate solo la terra che scriva, a primavera, un’epigrafe d’erba”. (Nella pietra cimiteriale di Adriana Zarri, scrittrice) C’era una volta un’abbazia. Era grande, bella e potente. Edificata dai monaci di Montecassino, figli spirituali […]

Nella terra dei Vestini: Forca di Penne

Nella terra dei Vestini: Forca di Penne

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it – La strada sale lentamente verso l’interno affrontando con curve a gomito le alture che guardano alla moderna città di Pescara. I grandi palazzi che sovrastano l’aristocratica piazza Salotto, sono lontani, inghiottiti da un dolce paesaggio collinare, profili di campagne, greggi al pascolo, fin quando dal verde di queste piccole […]