Ballottaggio: Morra è la continuità di un ciclo di 14 anni che è al tramonto e ha dato pessima prova di sé. D’Alberto è la rivoluzione, un’occasione unica da non sprecare affinché Teramo non sprofondi altri 5 anni assieme al crepuscolo del Gattismo

Ballottaggio: Morra è la continuità di un ciclo di 14 anni che è al tramonto e ha dato pessima prova di sé. D’Alberto è la rivoluzione, un’occasione unica da non sprecare affinché Teramo non sprofondi altri 5 anni assieme al crepuscolo del Gattismo

di Christian Francia  – Sono molto deluso da Giandonato Morra. Sono deluso perché – da candidato del centrodestra che ha “sgovernato” Teramo negli ultimi 14 anni – ha detto di presentarsi come colui che avrebbe rappresentato il “rinnovamento competente” (definizione dettata da Paolo Gatti, la quale fa il paio con lo slogan gattiano della campagna […]

La vecchia Giunta Brucchi risorgerebbe identica se Giandonato Morra vincesse il ballottaggio

La vecchia Giunta Brucchi risorgerebbe identica se Giandonato Morra vincesse il ballottaggio

di Christian Francia  – “Uno spettro si aggira per l’Europa…” esordiva uno dei manifesti più importanti della storia. Allo stesso modo vorrei esordire parafrasando: uno spettro si aggira per la città di Teramo, è lo spettro della vecchia Giunta Brucchi. Domenica scorsa si è votato per le elezioni comunali di Teramo e indovinate un po’ […]

Giandonato Morra: una goccia di profumo sulla fognatura del centrodestra teramano

Giandonato Morra: una goccia di profumo sulla fognatura del centrodestra teramano

di Christian Francia  – Paolo Gatti ha chiesto che a Teramo si svolga una campagna elettorale sobria, non urlata, pacata, tranquilla. E io ho tutta l’intenzione di accontentarlo. Anche Prefettura, Questura e Istituzioni varie, nelle riunioni svoltesi in questi giorni, si sono raccomandate di tenere i toni bassi, le polemiche al minimo, la correttezza e […]

Emergenza umanitaria: mandate un Gatto in Parlamento

Emergenza umanitaria: mandate un Gatto in Parlamento

di Christian Francia  – Parafrasando Marx, uno spettro si aggira per l’Abruzzo: è lo spettro di Paolo Gatti che smania per entrare in Parlamento. Possibile, si macera il micetto, che pure Sottanelli sia divenuto onorevole senza avere un solo voto, mentre io, principe regionale delle preferenze, sto a girarmi i pollici in questa merda di […]