Ortona porta d’Oriente

Ortona porta d’Oriente

di Sergio Scacchia  – “Ho cercato di rendere con un rispetto quasi filiale il vibrare della vita nel grande mondo delle acque e nei cuori di quegli uomini semplici che da secoli ne attraversano le solitudini”. (Joseph Conrad nelle sue memorie) È una tappa obbligata per i turisti di giorno e le coppiette di sera, […]

Il castello di Beffi e la valle subequana

Il castello di Beffi e la valle subequana

di Sergio Scacchia  – Nel parco regionale del Velino Sirente si trovano luoghi ricchi di suggestioni medioevali che sembrano lontani da noi e che, al contrario, si raggiungono in una sola ora di autombile. Nomi pressoché sconosciuti: Tione degli Abruzzi, Goriano Valli, Acciano, Succiano alle pendici del monte Offermo. Li ho visitati e vi assicuro, […]

Il Tau, Nico e San Valentino in Abruzzo Citeriore

Il Tau, Nico e San Valentino in Abruzzo Citeriore

di Sergio Scacchia  – “Il Signore disse: passa in mezzo alla città, a Gerusalemme e segna un TAU sulla fronte degli uomini che sospirano e piangono. È un segno potente di protezione contro il male” (Ez.9,4-6). Ricordo quella gita come fosse oggi. Fu l’ultima volta che vidi Nico vivo. Stradine strette, case attaccate l’una all’altra che […]

Pescosansonesco: Il borgo del Beato

Pescosansonesco: Il borgo del Beato

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it – Pescosansonesco è un nido d’aquila, incredibilmente costruito sulla sommità di una rupe che pare inaccessibile! (Gabriele D’Annunzio) Un bel giorno, un bambino a catechismo mi chiese con il candore tipico dell’età: “Cos’è l’infinito?”. Mi trovai spiazzato, poi risposi con un’intuizione da Spirito Santo: “L’infinito è vedere sempre in chi […]

Nel cuore della Valle Roveto: Balsorano

Nel cuore della Valle Roveto: Balsorano

di Sergio Scacchia  – La prima volta che andai in Valle Roveto ero ragazzino. Mio padre portava un furgoncino per caricare merce da vendere nei paesini del teramano. Ricordo che impiegammo più di quattro ore per arrivare. Non c’era autostrada e dalla città di L’Aquila, raggiunta attraverso Campotosto, verso Avezzano c’erano arterie più simili a […]

Federico II e la fantastica rocca di Castel del Monte

Federico II e la fantastica rocca di Castel del Monte

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Amo il tango. Non so ballarlo, ma amo guardare le coppie che, con immensa sensualità, volteggiano. Bellissimo vedere l’abbandono totale dell’una all’altro. Così è quando la nostra libertà si lascia guidare dalla Grazia e incontra davvero Dio. Quando il Signore tocca il cuore, la creatura torna a essere restituita a […]

Gennaro Della Monica: genio innovatore e anticonvenzionale

Gennaro Della Monica: genio innovatore e anticonvenzionale

di Christian Francia  – Una rivelazione. Tale è stata la riscoperta del pittore teramano Gennaro Della Monica negli ultimi anni. Oggi 17 maggio ricorre il centenario della morte, avvenuta a Teramo nel 1917, nella stessa città dove era nato nel 1836. Gennaro fu teramano in quanto suo padre Pasquale, a sua volta artista e insegnante, […]

Nell’umiltà della terra: Castelbasso da scoprire

Nell’umiltà della terra: Castelbasso da scoprire

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it “Corona di mura là sulla collina, mantello che cangia ad ogni stagione, ai piedi del Vomano”. Si levano oltre la valle così immense da sembrare quasi possibile il toccarle. Guardo le cime innevate del Gran Sasso con timorosa devozione. Fisso lo sguardo sulle gole bianche, le fenditure delle rocce, sul […]

Torino la esoterica

Torino la esoterica

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Lo scenografico capolavoro del barocco che ho davanti è davvero qualcosa di immortale. Sono a Stupinigi, qualche chilometro dal centro di Torino, in quella palazzina di caccia considerata una delle più raffinate regge d’Europa tra le residenze sabaude, commissionata al fedele architetto Juvarra da Vittorio Amedeo II nel settecento. Fu […]

Serramonacesca e i tesori dell’Alento

Serramonacesca e i tesori dell’Alento

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Tendo a lungo in avanti le braccia prigioniere degli spallacci dello zaino, aprendo e chiudendo le mani per riattivare la circolazione in fase critica. La borsa con gli obiettivi ondeggia ai miei passi e il peso dell’armadio che porto dietro crea l’effetto pendolo che costringe a camminare piegati in avanti […]

Costa dei Trabocchi: Il dominio della natura

Costa dei Trabocchi: Il dominio della natura

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it “Ero giunto fin qui a piedi. Solo per il piacere di ciondolare al porto, mangiando noccioline salate. Mi piaceva quella passeggiata. L’odore del porto. Mare e morchia. Le pescivendole, berciando come sempre, vendevano la pesca del giorno. Orate, sardine,spigole e pagelli!” (Jean Claude Izzo, Casino Totale) Ve lo devo proprio […]

Sulle strade del medioevo: Bominaco e i suoi tesori

Sulle strade del medioevo: Bominaco e i suoi tesori

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it L’altopiano di Navelli, in provincia dell’Aquila, rimane un luogo straordinario anche se l’uomo negli ultimi anni sta cercando di deturparlo con un orrido rigurgito di asfalto e cemento tra svincoli di accesso che farebbero pensare a vicine megalopoli anziché deliziosi paesini. Borghi antichi si elevano sulla piana, dopo il sisma […]

Poggio Bustone: il luogo della Misericordia incontrata

Poggio Bustone: il luogo della Misericordia incontrata

di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Gli occhi di frate Renzo mandano bagliori a ogni sbatter di ciglia. Sanno vagamente di ascetismo. Riescono a cogliere compiutamente gli spettacoli che la realtà consegna a ognuno di noi in ogni giorno della propria vita. Oggi però sono occhi smarriti. Aspettava solo il nostro gruppo francescano di Teramo. E, […]

Macchia da Sole: Il tesoro nascosto tra i monti

Macchia da Sole: Il tesoro nascosto tra i monti

di Sergio Scacchia – “Dando che si riceve; Perdonando che si è perdonati; Morendo, che si risuscita a Vita Eterna” (dalla Preghiera semplice di San Francesco) (Liberamente tratto dal mio ultimo libro: Kalipè, il mio passo libero) Da piccolo sognavo di fare l’archeologo. Mio nonno era proprietario di qualche ettaro di terra, lì dove oggi […]

Il Convento di San Giovanni a Capestrano

Il Convento di San Giovanni a Capestrano

“Tu eri dentro di me e io fuori di me ti cercavo…” (Sant’Agostino) di Sergio Scacchia – paesaggioteramano.blogspot.it Tratto dal libro “Kalipè, il mio passo libero” Il sole stava diventando nuovamente un ricordo rosso oltre il bordo della montagna, sfumando nel blu cobalto di una sera da copione cinematografico. Era un’intensità cromatica che bucava il […]

Viaggio sulla costa dei Trabocchi

Viaggio sulla costa dei Trabocchi

di Sergio Scacchia  – «…Quella catena di promontori e di golfi lunati dava l’immagine d’un proseguimento di offerte, poiché ciascun seno recava un tesoro cereale. Le ginestre spandevano per tutta la costa un manto aureo. Da ogni cespo saliva una nube densa di effluvio, come da un turibolo. L’aria respirata deliziava come un sorso d’elisir». […]

Nell’antico maniero di Vallenquina

Nell’antico maniero di Vallenquina

di Sergio Scacchia  – Bernard Law, viaggiatore d’inizio ’800 di gran parte dei paesi della terra, proclamò con enfasi che “…chi non conosce il mondo non conosce se stesso!”. A voler dipingere il panorama che s’incontra risalendo il Castellano, la tavolozza dovrebbe contenere tutti i colori della terra: il verde dei boschi, il bianco dell’acqua […]

Teramo: la cittadella scomparsa degli Acquaviva in Piazza Garibaldi

Teramo: la cittadella scomparsa degli Acquaviva in Piazza Garibaldi

di Sergio Scacchia  – La pioggia, caduta giù da nuvoloni lunghi come sgombri, ha reso piazza Garibaldi a Teramo quasi inguardabile. Fiumi d’acqua continuano a scendere da viale Crucioli, cozzando contro il cemento dell’Ipogeo. È come se, avendo perso la storica fontana, ogni slancio cittadino che parte da questo slargo principale sia sopraffatto, generando un […]

Cultura: l’erotismo onanistico di una parola stuprata dai politicanti

Cultura: l’erotismo onanistico di una parola stuprata dai politicanti

di Christian Francia  – Ho avuto la sfortuna di recarmi, sabato 28 febbraio, al convegno sulla cultura organizzato dal FAI di Teramo, al quale erano presenti molte istituzioni, e come al solito la montagna ha partorito il topolino. Dopo l’intervento raccapricciante del sindaco Maurizio Brucchi, ho subito pensato alla celebre frase di un leader nazista: […]