Mata Hari: la spia che veniva dall’eros

Mata Hari: la spia che veniva dall’eros

di Maria Cristina Marroni  – Cento anni fa, alle ore sei e un quarto del mattino del 15 ottobre 1917, mentre era ancora buio, in un bosco appena fuori dalla città di Parigi dodici soldati giustiziarono una donna di 41 anni ritenuta una spia venduta al nemico tedesco. La leggenda racconta che lei mandò baci […]

Buon compleanno Erasmus

Buon compleanno Erasmus

di Giulia Francia  – Quest’anno il programma Erasmus festeggia il suo trentesimo compleanno. Nato nel 1987, sui 5 milioni di studenti che avrebbero potuto beneficiarne, l’Erasmus (dal nome di uno dei più celebri umanisti del Rinascimento) ha permesso a 3,3 milioni di studenti universitari di partire per andare a studiare in un Paese della zona […]

La vergogna: Crediti formativi per chi si reca in pellegrinaggio da Renzi a Pescara

La vergogna: Crediti formativi per chi si reca in pellegrinaggio da Renzi a Pescara

di Christian Francia  – “Oggetto: Incontro di apertura del Festival Delle Letterature con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi Avviso interno del 7/11/2016 All’attenzione dei Dirigenti Scolastici Gent.mi Dirigenti, Giovedì 10 novembre alle ore 18.00, presso il Teatro Circus di Pescara, si aprirà la XIV edizione del Festival delle Letterature di Pescara con l’intervista da […]

Io sono sempre Charlie

Io sono sempre Charlie

di Christian Francia  – Io sono e resto sempre Charlie. Mi riferisco ovviamente al settimanale satirico Charlie Hebdo e alla vignetta sul terremoto del Centro Italia che distrugge quel poco che resta della credibilità del popolo italiano. Vignetta, lo dico subito, che non fa ridere come non fa mai ridere la morte, ma che ho […]

Requiem per il giornalismo abruzzese

Requiem per il giornalismo abruzzese

di Christian Francia  – Vittorio Feltri racconta che un vecchio direttore del Corriere della Sera “non gradiva articoli puntuti, troppo disinvolti: preferiva le «minestrine riscaldate». Si comportano così quasi tutti i responsabili delle testate nazionali e provinciali: la loro principale preoccupazione non è fare un giornale che piaccia ai lettori, bensì che non dispiaccia all’editore; […]