Teatro: “La pazza della porta accanto” a Teramo

Teatro: “La pazza della porta accanto” a Teramo

di Maria Cristina Marroni –  Nella poetica di Alda Merini il sentimento e il ricordo fanno l’ispirazione: tante sono state le cadute, tante le poesie. Essere segnati dalla fatalità è un’elezione o una maledizione? Cioran avrebbe di certo risposto: entrambe le cose contemporaneamente. Questo doppio aspetto definisce la tragedia di un’esistenza. Alda Merini era un […]

Nella forza del transfert: “Lettere al dr. Gabrici” di Alda Merini

Sigmund Freud denominò ‘transfert‘ (‘traslazione’) quell’insieme di emozioni, in prevalenza positive, quali la gratitudine, l’affetto profondo e il trasporto sentimentale simile all’innamoramento che il paziente nutre verso il proprio terapeuta. Tale elemento è considerato essenziale per la buona riuscita dell’alleanza terapeutica ed è esso stesso curativo, in ragione della profondità emozionale che riesce a raggiungere, […]

Prima del silenzio: “Tu sei Pietro” di Alda Merini

Prima del silenzio: “Tu sei Pietro” di Alda Merini

   Tu sei Pietro (1961) è la quarta raccolta di Alda Merini, dopo La presenza di Orfeo, Nozze romane e Paura di Dio. E’ di particolare importanza, perché è l’ultima pubblicazione, prima del silenzio di quasi vent’anni che calerà sulla produzione lirica della poetessa. Edita a Milano nel 1962, la silloge è divisa in tre […]

Tra istanze celesti e terrene urgenze: due opere poco note di Alda Merini

Tra istanze celesti e terrene urgenze: due opere poco note di Alda Merini

Dopo l’esordio del 1953 con la raccolta di liriche La presenza di Orfeo, per Alda Merini si apre un periodo denso di cambiamenti, sul piano personale e sul versante poetico. Conosce Ettore Carniti, un uomo affascinante, passionale, concreto. Certamente diverso rispetto ai sofisticati intellettuali che la poetessa soleva frequentare, ma non per questo privo di […]

Alda Merini: la prima produzione poetica

Alda Merini: la prima produzione poetica

  Poetessa, moglie, madre, finissima intellettuale, amante appassionata della vita ed esploratrice degli abissi più segreti dell’anima: poche donne hanno vissuto e rappresentato nelle proprie opere la condizione femminile con l’intensità di Alda Merini (Milano, 1931 – 2009). Per questo, nelle riflessioni tematiche intorno alla ricorrenza dell’Otto Marzo, sembra particolarmente importante una rilettura dei testi […]