Alessio Feniello demolisce Luciano D’Alfonso per la memoria del figlio morto a Rigopiano. E’ un Padre Coraggio

(Sopra il video integrale girato da Alessio Feniello durante la cena elettorale PD

di Luciano D’Alfonso del 28 febbraio 2018 a Montesilvano)

Il Fatto Teramano è al fianco di Alessio Feniello, un Padre Coraggio, che da un anno cerca di incontrare Luciano D’Alfonso, per un confronto pubblico su Rigopiano, la strage degli innocenti che ha buttato l’Abruzzo nella vergogna.

La lotta di un padre che ha perso un figlio, sta coinvolgendo tantissime persone in tutta Italia. D’Alfonso continua a scappare, e antepone a questo incontro le forze dell’ordine.

Polizia a Carabinieri impediscono a Feniello di entrare in luoghi pubblici, anche contravvenendo alla legge che garantisce a chiunque di frequentare posti pubblici.

Siamo al solito esercizio del potere. D’Alfonso sta facendo una figura pessima e l’Abruzzo con lui. Prima delle elezioni. Preferisce evitare il confronto.

Ora dopo ora la gente abbraccia la protesta di Feniello con migliaia di condivisioni sui social network.

Non possiamo che appoggiare la Sua protesta, perchè a un padre il cui figlio è morto in circostanze tutte da chiarire, non si può negare un confronto pubblico.

Una storia amara, resa ancor più amara dall’atteggiamento dei politici, e dei sostenitori di D’Alfonso che hanno anche deriso Feniello, e dalle forze dell’ordine che impedendo a Feniello di entrare in luoghi pubblici, stanno dando un pessimo esempio di democrazia e di libertà di espressione.

Prima o poi le cose cambieranno, anche grazie a Feniello.

Feniello. Continua così. Hai tutto il nostro appoggio.

Pochissime le persone che invece hanno espresso solidarietà a Feniello di persona. Uno su tutti: un cittadino toscano che vive a Pescara da pochi anni. Secondo voi perchè? Perchè nessuno ha il coraggio di contraddire il Faraone D’Alfonso. Questa è una cosa vergognosa. Anche un cittadino di Pescara, un solo coraggioso Pescarese…da cui tutti dovremmo prendere esempio.

Cinismo.

Mi raccomando Abruzzesi: ricordate…non votate chi si comporta così.

Non mandiamo a Roma una persona come Luciano D’Alfonso.

Guarda l’ultimo video di Alessio Feniello da Facebook.

20 Responses to "Alessio Feniello demolisce Luciano D’Alfonso per la memoria del figlio morto a Rigopiano. E’ un Padre Coraggio"

  1. Amen   3 marzo 2018 at 7:20

    Incredibile e vergognoso.

  2. MASSIMO RIDOLFI   3 marzo 2018 at 11:16

    al Presidente di quello che rimane di questa Repubblica

    se dietro quella carica
    respira ancora un uomo
    e la sua persona,
    accosta tutte le finestre,
    che la luce non consumi
    quello che ne è rimasto;
    chiudi bene ogni porta,
    metti in tasca tutte le chiavi
    anche quelle che non hai trovato
    conservale con l’immaginazione;
    scendi le scale del palazzo
    e consegnane le chiavi,
    anche quelle immaginate,
    al suo custode
    che meglio di te,
    più qualificato,
    saprà tenerle,
    fosse anche la prima persona
    che incontri per la strada
    il popolo sovrano.

    Dedicatoria alla Memoria di Valentina Cicioni, Marco Tanda, Jessica Tinari, Foresta Tobia, Bianca Iudicone, Stefano Feniello, Marina Serraiocco, Domenico Di Michelangelo, Piero Di Pietro, Rosa Barbara Nobilio, Sebastiano Di Carlo, Nadia Acconciamessa, Sara Angelozzi, Claudio Baldini, Luciano Caporale, Silvana Angelucci, Marco Vagnarelli, Paola Tomassini, Linda Salsetta, Alessandro Giancaterino, Cecilia Martella, Emanuele Bonifazi, Luana Biferi, Marinella Colangeli, Alessandro Riccetti, Ilaria Di Biase, Roberto Del Rosso, Gabriele D’Angelo, Dame Faye; e ad Alessio Faniello, che pratica con Coraggio le Vie della Memoria.

  3. Rita   3 marzo 2018 at 15:50

    Molte persone in abruzzo e nel pescarese sono con il signor feniello d’alfonso non si sente di incontrarlo perche ‘ dovrebbe ammettere le sue responsabilita’ anche a Penne non viene perche ‘ sarebbe fischiato da tutta l’ aria vestina

  4. Lorenza cassano   3 marzo 2018 at 18:29

    Stima e appoggio totale per questo padre. Non si può ignorare tanto dolore. Un abbraccio Feniello io sono dalla tua parte.

  5. Rosalba D'angelo   3 marzo 2018 at 20:16

    Tutta la mia stima alla fam.Feniello.

  6. Anonimo   3 marzo 2018 at 20:27

    Sono vivino alla mamma e al papà di stefano

  7. Anonimo   3 marzo 2018 at 22:49

    evidente l’imbarazzo di questi poliziotti che avranno avuto un ordine da qualcuno che sta seduto in prima fila …

  8. Anonimo   3 marzo 2018 at 23:50

    vergogna senza fine…..vicina a questo Papà!! notare la maiuscola..

  9. Giuseppe Persiani   4 marzo 2018 at 11:00

    Complimenti per il coraggio dimostrato dal signor Alessio e da questa redazione.
    Per tutte le altre persone che non hanno talento e che si nascondono dietro una divisa ed una pistola non possiamo che provare tanta pena.

  10. Gemano   4 marzo 2018 at 11:01

    I codardi hanno vita breve e l’unica fortuna che hanno é che non lo sapranno mai!

  11. Anonimo   4 marzo 2018 at 13:16

    Tutta la mia stima sono con lei signor alessio.Queste sono persone senza coscienza e pensano solo ed esclusivamente ai loro sporchi interessi ma sono sicuro che dio li punira’ non mollare guerriero ❤..

  12. Anonimo   4 marzo 2018 at 17:54

    Politicanti ,non politici..di mmerda.

  13. maria   5 marzo 2018 at 16:39

    Un uomo che cerca solo una risposta altro che democrazia direiii sono con te sig.Feniello io andrei anche alle iene per esporre questa storia senza un perché

  14. daniela   6 marzo 2018 at 11:34

    la solidarietà alla famiglia Feniello fa da sfondo ad uno squallido scenario di insensibilità dei presenti e di irresponsabilità degli assenti. Politicanti dei nastri e degli applausi, pessima categoria da estirpare sul nascere.

  15. Anonimo   6 marzo 2018 at 22:14

    Vergognoso
    Questo essere deve essere giudicato e deve pagare le sue colpe.
    Essere inutile falso e protetto da personaggi più loschi di lui che hanno messo in regione.
    Deve pagare tutte le sue malefatte .
    Vergogna
    Non sei degno di fare il politico

  16. Anonimo   8 marzo 2018 at 23:02

    Questi politici sono colpevoli e devono pagare caro tutto quello che hanno fatto. LEI è un grandissimo uomo sig.re FENIELLO ed è un grandissimo papà, siamo tutti dalla sua parte.

  17. Anonimo   13 marzo 2018 at 15:31

    Tutta la mia stima verso un uomo che combatte da solo contro le istituzioni.Lei non deve mollare sig.Feniello,sono fiero che ci siano persone piene di coraggio come lei in questo paese allo sfascio.

  18. Anonimo   7 aprile 2018 at 13:28

    Grande Sig. Feniello, tutta la mia solidarieta’.
    Tavecchia Fabio.

  19. Paolo-Luca   6 maggio 2018 at 8:19

    Luciano D’Alfonso è un KAZARO, fa parte di quella corrente legata ai fondi petroliferi georgiani /arzebajani di antica origine della germania dell’est, cd kazari che è stato scoperto controllano le banche quotate italiane e banca d’italia dal 1993, fondi che fondarono e finanziarono le SS e la Gestapo, polizia privata che aveva sede infatti nella Germania dell’est (sassonia).

  20. Virginia   9 giugno 2018 at 21:20

    Bravo Feniello ! tutta la mia stima e la mia solidarieta’ a te, che hai tanta sete di giustizia.

    Se tutti prendessimo esempio da te, l’Italia non sarebbe in mano ai ladri e corrotti.

    Grazie, Feniello per il tuo esempio.

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.