Vi prenderò tutti

Vi prenderò tutti

di Batman  –

Batman e Superman 2
Due supereroi discutono di Teramo

Ieri è passato a trovarmi Superman. È arrivato affannato, quasi non avesse più forze, se avesse potuto avrebbe sudato. Se avesse potuto si sarebbe messo a piangere. Così, dopo un bicchierino di genziana, gli ho chiesto cosa avesse, e perché fosse così scosso.

Mi ha raccontato che dopo aver letto i miei articoli, si è incuriosito ed è volato dalle nostre parti, e mentre sorvolava Teramo si è incazzato come una bestia! Lui è un’amante della natura, in tutte le sue forme. Disprezza in maniera viscerale chiunque non porta rispetto ad essa, chiunque la distrugge, chiunque la usa a suo comodo senza avere il senso della misura.

Detto ciò, ha cominciato a farmi delle domande… Domande a cui io, purtroppo, non riuscivo a dare risposte esaustive. Domande imbarazzanti, dello stesso livello usato da una madre che dopo aver visto il figlioletto con la mano nel vasetto della marmellata, chiede chi è stato. Ed il bambino, esita, tergiversa, si imbarazza, e alla fine però confessa.

Ecco, nel caso Teramo si esita, si tergiversa…e basta. Non esiste imbarazzo, non è contemplata la confessione. Vi elenco alcune delle domande che mi ha fatto, e ditemi vi prego quali risposte avreste dato voi.  O più semplicemente se le avete, le risposte.

“Amico mio, la cittadina di Teramo è veramente posta in una posizione invidiabile, immersa nel verde, il mare ad un tiro di schioppo. Ma com’è possibile tanta incuria? Tante situazioni di degrado? Ogni fosso o fossato sono buoni per buttare ciò che non serve più, quelli che a Teramo chiamate rifiuti. Ma non lo sapete che solo gli incivili li chiamano rifiuti e che invece sono materiali? Ma cosa vi insegnano a scuola? Cosa fanno i vostri amministratori?”.

Ok, questa era una domanda con dentro altre domande… ma lui è Superman, non si può arrestare.

“Poi, dico io! Sono arrivato da ovest, ed ho visto una bruttura incredibile! Un ecomostro, come li chiamate in Italia. Zona Gattia, ma che cosa sono quelle immense costruzioni che marciscono così?”.

Ah, ho capito… quello lì lo chiamano canile… ma c’è anche una struttura nuova…

“E quella vecchia? A deturpare il territorio! Pericolosa?”

Mhhh…

“E poi dimmi, la struttura enorme che sta a Coste Sant’Agostino…recintata ed abbandonata, che cos’è?”.

Quella è la Casa Dello Studente!

La Casa Dello Studente? E perchè mai è in quelle condizioni? E perchè addirittura uno che dice di essere un Senatore della Repubblica Italiana sparla di spendere soldi pubblici per riqualificare la vecchia Università di Viale Crucioli invece di utilizzare quella esistente?”

Senatore?!? …Ah si, ho capito… scusami ma dalla faccia e da certe dichiarazioni del soggetto in questione, spesso mi dimentico che ahimé è un Senatore… beh, sì, effettivamente ci sarebbe da discutere a riguardo…

“Appena sotto all’Hotel Michelangelo c’è un obbrobrio tutto vetri! Vuoto, pericoloso e scusami, ma fa veramente schifo. Che cosa dovrebbe essere? Cosa dovrebbe rappresentare?”.

…Ah, sì, quello è… è… oddio, scusami ma… non lo so.

“In zona Gammarana c’è una costruzione enorme, quasi del tutto vuota… riqualificano pure quella?”.

Ed io, per un attimo penso che stavolta ho la risposta in mano. Si, certo che la riqualificano! Ci vogliono fare un centro commerciale!!!

“Un centro commerciale? Un centro commerciale?? Un centro commercialeeeeeee????? Voi siete pazzi furiosi! Ma se ne avete costruito uno pochi anni fa? Certo che vi piace proprio distruggere colline, cementificare valli e pianure! Che problemi avete con la natura??? E poi i commercianti del centro storico si lamentano! Dovrebbero prendere martelli pneumatici e distruggere il cemento! Invece si lamentano…”.

…ehmmm… sì, hai ragione…

“Ho seguito un po’ il fiume Tordino… a parte gli sversamenti e l’incuria e sopratutto la mancanza di manutenzione alle sue sponde ed all’alveo, ma che avete in piedi un vecchio inceneritore?”.

Sì, ma non funziona! O meglio, ha funzionato circa due o tre anni più di trent’anni fa.

“E perchè è ancora li?!? In piedi? Perchè non pensano a liberare la terra dagli ecomostri invece di sparare cavolate come la nuova casa dello studente?”.

…certo Superman, ma non ti incazzare… qua dentro vibra tutto…

“Collina di Colleatterrato… mo’ spacco tutto, cosa sono tutte quelle costruzioni inutilizzate? Perchè vi piace tanto deturpare il vostro territorio? Perchè?”.

Non lo so, proprio non lo so…

A questo punto viene da piangere pure a me… E le domande su ecomostri e brutture della nostra Teramo continuano e continuano, tante che non posso scriverle tutte.

Invece della genziana, preparo un tè caldo, dobbiamo calmarci un pochino, lui perchè è veramente fuori di sé, ed io perchè temo per la Bat-Caverna e la mia incolumità… non so se vi rendete conto di cosa vuol dire avere in casa Superman incazzato come una lince!

Così parliamo un po’ di quanto è facile combattere e sconfiggere anche il più forte dei malvagi, con tanto di truppa di banditi al seguito, e di quanto invece sia arduo il compito di assuefare all’educazione ed al vivere civile tutti…

Andando avanti nel mio soliloquio, mi do la zappa sui piedi. Senza pensare dico che l’esempio deve venire da noi Supereroi, e poi da chi è chiamato a rappresentare il popolo, da tutti coloro i quali insomma, rivestono ruoli di dirigenza e di guida. Appena termino il mio concetto, prendo la tazza di tè e faccio un lungo sorso, tutto orgoglioso del mio discorso pieno di buoni propositi e di frasi fatte…

Mentre bevo mi accorgo che uno strano silenzio aleggia nella caverna. Mi volto e guardo il mio amico. Superman ha gli occhi sbarrati, mi guarda fisso ma non è me che vede. È come se fissasse un punto lontano, molto dietro di me. Spero non gli venga in mente di far partire due raggi dai suoi occhi, che intanto sono diventati rosso fuoco! Si calma piano. Respira profondamente.

Abbassa lo sguardo, e quasi senza voce mormora: “ma lo sai che cosa ho visto ieri? In Corso San Giorgio? Ho visto che è arrivata la “nuova” pavimentazione per il Corso”.

Ah, bene. Finalmente!

“Ricordi il tuo articolo? Quello in cui parli del fatto che la vecchia pavimentazione aveva il marchio CE non a norma, e che riportava la dicitura UNI ENI invece che quella UNI EN a norma di legge?”.

Certo! Adesso avranno sicuramente rimediato! Ci saranno sicuramente materiali idonei!

Superman spicca il volo alla velocità della luce. Torna dopo cinque minuti, in cui mi dice di aver distrutto a pugni una cometa troppo vicina all’orbita terrestre. E mi mostra una foto delle etichette sui pallet di pavimentazione in Corso San Giorgio…

Marchio CE Contraffatto
Marchio CE contraffatto

Vi posto la foto dell’etichetta. Vi è posto il marchio CE a norma e le differenze coi falsi. Eccovi due info facili facili: Distinguere i due marchi diventa necessario e, a volte, vitale (non poche volte i prodotti senza certificazioni di qualità si sono dimostrati mortali, come in molti casi di apparecchi elettronici esplosi nelle mani degli acquirenti).

Un metodo pratico ed efficace per comprendere se il marchio è originale o meno è il seguente: se unendo virtualmente le lettere si forma un otto, il marchio è originale. In caso contrario è una contraffazione.

Etichetta CE
Etichetta CE

Posto anche le norme di riferimento:

UNI EN 1341:2013

Lastre di pietra naturale per pavimentazioni esterne – Requisiti e metodi di prova

La norma specifica i requisiti prestazionali e i corrispondenti metodi di prova per tutte le lastre di pietra naturale destinate all’impiego in pavimentazioni esterne.

È la versione ufficiale della norma europea EN 1341 (edizione novembre 2012) e sostituisce la UNI EN 1341:2003.

UNI EN 1342:2013

Cubetti di pietra naturale per pavimentazioni esterne – Requisiti e metodi di prova

La norma specifica i requisiti prestazionali e i corrispondenti metodi di prova per tutti i cubetti di pietra naturale destinati all’impiego in pavimentazioni esterne.

È la versione ufficiale della norma europea EN 1342 (edizione novembre 2012) e sostituisce la UNI EN 1342:2003.

Converrete con me che non serve un Supereroe per vedere certe cose. Basta una persona di buon senso.

Ci hanno preso per il culo con la storia del colore della pavimentazione, ci hanno preso per il culo dicendoci che in un mese avrebbero risolto tutto, ci hanno preso per il culo, ci hanno preso per il culo, ci hanno preso per il culo.

E continuano a volerci prendere per il culo. Superman se n’è andato senza salutare. Non è assolutamente un maleducato, è un uomo integerrimo che non sopporta i soprusi e le angherie, ed era triste. Forse tornerà a farmi visita, forse tornerà a farsi un volo sulle nostre splendide colline, sui nostri monti e sulle brutture che ci abbiamo costruito sopra.

Per ora un grazie di cuore a tutti i rappresentanti dello Stato che non fanno il loro lavoro, che continuano a farfugliare stupidaggini ed a promuovere loro stessi ad un popolo che non ne può più.

Un grazie di cuore a quei dirigenti comunali che dormono in piedi come i cavalli, ed aspettano che qualche Supereroe faccia il lavoro per loro. Lavoro che consiste nel mettersi nei panni di Davide e sfidare il Golia di turno, sia esso politico, imprenditore, mafioso o il Diavolo in persona.

Grazie, di avermi fatto fare una gran figura di merda con un amico tanto prezioso. Ma vi prenderò! Vi prenderò tutti! E vi spiegherò cosa vuol dire avere le palle.

Parola di Batman.

Batman e Superman
Meglio bersi una camomilla…

2 Responses to "Vi prenderò tutti"

  1. Antonio   31 marzo 2017 at 13:21

    Nessun limite all’ignoranza…

  2. Antonio M.   1 aprile 2017 at 12:51

    #CircondiamoilParlamento

    Buonasera popolo tricolore chiedo a tutti una mano x portare avanti l’evento che si terrà il 3 maggio a Roma dobbiamo riuscire ad andare ad elezioni anticipate e serve appunto la collaborazione di tutti.
    In questo post saranno inseriti tutti i link dei gruppi regionali ” Circondiamo il Parlamento ” ai quali fare riferimento.
    Se c’è tra d voi qualcuno che vuole fare il referente x la propria regione si proponga,avrà il compito di portare gente e condividere l’evento,se poi ha anche la possibilità di organizzare dei pullman meglio ancora.
    Quì di seguito posto i link :

    Gruppo Lombardia https://www.facebook.com/groups/1688677991424998/#

    Gruppo Campania
    https://www.facebook.com/groups/803984383099739/#

    Gruppo Toscana
    https://www.facebook.com/groups/168057610374804/#

    Gruppo Emilia Romania
    https://www.facebook.com/groups/1397541990285339/#

    Gruppo Calabria
    https://www.facebook.com/groups/1640608506246764/#

    Gruppo Veneto
    https://www.facebook.com/groups/1444604648946160/#

    Gruppo Liguria
    https://www.facebook.com/groups/245930395865733/#

    Gruppo Marche
    https://www.facebook.com/groups/403611126639973/#

    Gruppo Sardegna
    https://www.facebook.com/groups/379629362420704/#

    Gruppo Piemonte
    https://www.facebook.com/groups/437269066615158/#

    Gruppo Molise
    https://www.facebook.com/groups/1189260371190975/#

    Gruppo Abruzzo
    https://www.facebook.com/groups/1621790717883130/#

    Gruppo Sicilia
    https://www.facebook.com/groups/693499724144815/#

    Gruppo Basilicata
    https://www.facebook.com/groups/291957954567109/#

    Ora i gruppi regionali ci sono manca chi si voglia mettere in gioco,ovviamente in collaborazione con noi organizzatori se vi serve supporto !!!
    Un ultima richiesta importante sotto c’è il link dell’evento al quale dobbiamo far aderire la gente quindi è d importanza vitale condividere il post 😉 😉 😉
    https://www.facebook.com/events/1825711694344488/?ti=icl

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.