“Uno spot per l’Abruzzo”: l’idea di autori e registi abruzzesi spopola sul web

“Uno spot per l’Abruzzo”: l’idea di autori e registi abruzzesi spopola sul web

Autori, registi, videomaker, tecnici, produttori ed attori; saranno tutti dietro un’unica macchina da presa, i professionisti abruzzesi del mondo del cinema e della televisione, per dar vita ad un progetto straordinario dedicato alla loro regione: Uno Spot per l’Abruzzo.

E’ questa la risposta degli artisti abruzzesi che decidono di raccontare, attraverso la bellezza, una regione ferita dall’emergenza neve e dal terremoto, che ha visto sacrificare mediaticamente proprio quel patrimonio culturale che oggi diviene simbolo di rinascita e valore per la sua comunità artistica.

Il progetto nasce dall’idea del regista Walter Nanni (autore del film Colpa Nostra del 2010) che si è reso protagonista di una vera e propria call to action a cui hanno risposto tantissime professionalità del mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione.  “E’ iniziato tutto dopo aver visto le immagini dei soccorritori spalare la neve. Credo che ognuno di noi debba “spalare un po’ di neve”, ognuno con la sua pala: noi abbiamo la macchina da presa” commenta Nanni. “Hanno risposto in tantissimi ed il progetto piano piano ha preso forma, incontro dopo incontro, idea dopo idea. Ci siamo guardati ed eravamo una troupe grandissima, composta da nomi rappresentativi della produzione cinematografica abruzzese. Questo è il primo grande risultato di Uno Spot per l’Abruzzo”.

Pierluigi Di Lallo
Pierluigi Di Lallo
Gabriele Nardis
Il regista aquilano Gabriele Sabatino Nardis

Tra i primi ad aderire con entusiasmo al progetto un nutrito gruppo di regisiti abruzzesi, tra cui spiccano: Pierluigi di Lallo (l’autore di “Ambo“, film del 2014, pluripremiato, con Adriano Giannini e Serena Autieri), Stefano Chiantini (Globo d’Oro con il film Isole e Nastro d’Argento con la serie Tv Una mamma imperfetta), Gabriele Nardis (nominations ai David di Donatello nel 2014 con il corto “Lao“), Aldo Iuliano (Romeur Film Academy), Roberto Zazzara (Primo Premio al Festival del Documentario d’Abruzzo 2009 per il documentario “A piedi sul filo“), Andrea Malandra (autore di Daviding e di Giallo Artistico, film liberamente ispirato ai fumetti di Andrea Pazienza). A coordinare il lavoro degli autori è Gisella Orsini, sceneggiatrice pescarese ed ex campionessa di atletica leggera, che ha recentemente vinto il Roma Indipendent Film Festival con la sceneggiatura Veleno nelle gole.

Melozzi a Sanremo
Il musicista e compositore Enrico Melozzi

Tra gli artisti coinvolti anche il musicista e compositore teramano Enrico Melozzi che ha firmato la colonna sonora del primo filmato realizzato da “Uno spot per l’Abruzzo”: un video che sta letteralmente spopolando sul web.

Gisella Orsini - sceneggiatrice script
La sceneggiatrice Gisella Orsini

Il team realizzerà uno Spot che valorizzerà le bellezze artistiche e paesaggistiche dell’Abruzzo, che sarà destinato ad un pubblico televisivo, nazionale e internazionale.  Per il soggetto e la sceneggiatura è stata creata una squadra di scrittura composta da professionisti abruzzesi del settore ed operanti in realtà nazionali di alto livello.  A questa fase di scrittura seguiranno le riprese e successivamente il montaggio. Anche in questo caso saranno tecnici abruzzesi, accreditati in tutta Italia, a lavorare per la finitura di Uno Spot per l’Abruzzo.

Stefano Chiantini
Stefano Chiantini

Contestualmente tutti gli attori e le professionalità che hanno aderito al progetto potranno realizzare un mini spot libero, sempre con il tema centrale dell’Abruzzo e della sua bellezza: paesaggio, arte, cultura, gastronomia; tutte le sfaccettature della nostra regione saranno raccontate attraverso gli occhi di ogni singolo autore. I video saranno diffusi tramite piattaforme web: tasselli definiti singolarmente, ma che insieme daranno vita ad un mosaico straordinario che mostrerà una fotografia inedita della nostra terra.

Dopo questa prima fase, il progetto diventerà un film per il cinema: immagini mozzafiato di una terra meravigliosa, dalla cultura millenaria, raccontata con un documentario corale, realizzato tutti insieme dai registi abruzzesi che aderiscono al progetto.

BANCA DELLE IMMAGINI

La banca delle immagini rappresenta un patrimonio da mettere a disposizione di tutti coloro che vogliono partecipare al progetto. Come funziona? Ogni società di produzione ed ogni operatore che aderirà  ad Uno Spot per l’Abruzzo donerà delle immagini di repertorio, mai utilizzate o girate per l’occasione, dando vita ad un archivio dal quale, giovani video-maker o film-maker, potranno  attingere delle immagini che serviranno a creare il proprio mini Spot, citando la fonte che ha messo a disposizione il materiale.

RACCOLTA FONDI

I produttori dello Spot saranno proprio i cittadini Abruzzesi. Attraverso il, crowdfunding la raccolta di fondi sul web (unospotperlabruzzo.org),  ogni abruzzese, o chiunque legato all’Abruzzo da un sentimento di appartenenza, potrà diventare produttore diretto del progetto. Il sito, sarà accessibile a tutti e le donazioni saranno visibili ed in totale trasparenza. Tutti i professionisti coinvolti doneranno il proprio contributo gratuitamente per la causa. I fondi serviranno in minima parte per coprire le spese vive della realizzazione dello spot e del film e prevalentemente per l’acquisto di spazi pubblicitari televisivi nazionali ed esteri.

L’iniziativa, nata sul web,  ha già messo insieme oltre 60 artisti e lavoratori del cinema e della televisione, tra cui Gabriele Cirilli, Rocco Siffredi, Alessia Fabiani e tanti altri.

 

2 Responses to "“Uno spot per l’Abruzzo”: l’idea di autori e registi abruzzesi spopola sul web"

  1. Francesco   15 marzo 2017 at 15:56

    Grande idea, bravi ragazzi!

  2. ernesto albanello   17 marzo 2017 at 23:05

    Mi pare essenziale, con una musica in crescendo che evoca una volontà dell’Abruzzo di reagire alla situazione contingente, con immagini ben calibrate, rappresentative delle diverse sfaccettature che riassumono l’identità dell’Abruzzo.
    Il lupo richiama l’asprezza del territorio, che però precede di un istante un cielo che schiarisce e lascia presagire i migliori auspici per una ripresa! Che dire? Bravi! I collaudati Walter ed Enrico e gli altri artisti sicurament grande talento che dovremmo di più elogiare ed incoraggiare!

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.