America non sognare ad occhi aperti

America non sognare ad occhi aperti

flasdi Enrico Romagnoli

Nel secondo Dopoguerra il cinema arrivò in maniera devastante anche qui in Italia, facendosi ammirare come un mondo in cui sognare non era impossibile, quindi era consigliabile, lecito.

Questa arte, il cinema appunto, veniva dall’America, da sempre la patria dello show, dello spettacolo a caratteri cubitali. Anche questa volta, con l’elezione del 45esimo presidente, l’America è stata una fabbrica di intrattenimento e gli spettatori, gli americani, confermano come abbiano gli occhi incollati allo schermo e diano un’importanza massiccia alla forma dello spettacolo, non sembrando essere interessati ai contenuti.

Ecco perchè Clinton/Trump è diventato un evento mondiale, perchè hanno voluto che fosse così, ovvero un intrattenimento, uno show e Trump ha saputo prendere gli americani per la gola, regalando effetti speciali degni di nota e risultando un personaggio cinematografico a tutti gli effetti.

Il popolo a stelle e strisce ha messo da parte la politica e gli ideali per concentrarsi su chi parlasse meglio, su come sputasse fuori le proprie sentenze, il modo di vestire e altre connotazioni estremamente superficiali, almeno in questo caso, cioè l’elezione di un presidente che sembra essere anche il capo del mondo.

Gli americani, che da sempre vantano una sterile superiorità nei confronti di chiunque, hanno dimostrato la loro parte umana ancora una volta, il loro essere supereroi rimane in quegli occhi incollati allo schermo del televisore.

One Response to "America non sognare ad occhi aperti"

  1. Lino   12 novembre 2016 at 21:00

    A pensarci è vero, hanno reso tutto come un film e si sa che il cinema è il loro forte

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.