Corbyn e la rivincita del socialismo

Corbyn e la rivincita del socialismo

di “Partito Socialisti per il Lavoro”  –

Logo PSL - Partito Socialista per il Lavoro

La strepitosa vittoria di Jeremy Corbyn al congresso del Partito Laburista Inglese del 24/9/2016, acclamato sulle note di “Bandiera Rossa”, la canzone per eccellenza del socialismo (usata impropriamente dai comunisti nell’ultima parte del secolo scorso) ha rimesso in cammino la validità di tutte le teorie socialiste per il governo dell’umanità.

La linea maggioritaria rappresentata fino a due anni fa all’interno del Laboury Party, e cioè quella socialdemocratica-Blairiana e filo statunitense, è stata letteralmente frantumata e forse si sta pensando di rettificare anche il nome del partito in “socialista”, recuperando anche una certa simpatia verso l’ideologia di Marx-Engels.

La lezione che ci viene da oltreManica dovrebbe far riflettere i nostri politici, “sbarbatelli” (a cominciare da quelli locali e finire a quelli nazionali) che pensano di governare uno Stato o un Ente Locale con la sola presunzione di saper cavalcare le emozione momentanee della gente, senza nessuna cognizione politica di breve, medio e lungo periodo.

Tanto per fare un esempio, noi diciamo che non basta solo chiamarsi socialisti o iscriversi al Partito del Socialismo Europeo solo per avere i benefici che tale partito può garantire perchè ha la Presidenza del Parlamento Europeo.

Socialismo per noi, a differenza di questi signori, vuol dire progettualità di riforma vera della società quale bussola di orientamento nel medio e lungo periodo affinché esso possa essere vissuto come una civiltà. 

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.