Paolo De Luca e Gustav Thoeni il 20 maggio presentano insieme la “Legge Reasta” per l’introduzione del Soccorso Alpino a pagamento in Abruzzo

Thoeni con Paolo De Luca
Il campionissimo Gustav Thoeni con il maestro Paolo De Luca

Chi l’avrebbe mai detto che Paolo De Luca, maestro di sci ed accompagnatore di media montagna, piano piano sarebbe arrivato all’appuntamento tanto atteso. Quale? Uno di quegli appuntamenti ai quali non si può mancare! Venerdì prossimo, 20 maggio, ad Assergi è prevista la conferenza stampa per la presentazione della Legge Reasta (Rete Escursionistica alpinistica speleologica torrentistica Abruzzo) che prevede l’introduzione del Soccorso alpino a pagamento in Abruzzo, sulla scia di quanto già accaduto in Veneto, Trentino, Valle d’Aosta, Lombardia e, da ultimo, in Piemonte (Valle d’Aosta e Trentino anche per gli interventi su pista da sci).

Che cosa prevede la legge? Gli interventi di soccorso ed elisoccorso di carattere non sanitario, comprensivi di recupero e trasporto, se non vi è necessità di accertamenti diagnostici o di prestazioni sanitarie presso un pronto soccorso, sono soggetti a una compartecipazione alla spesa a carico dell’utente trasportato. La compartecipazione è maggiore qualora si ravvisi un comportamento imprudente.

È ormai da tempo che Paolo De Luca si batte per creare un deterrente in grado di limitare le imprudenze in montagna; questo perché le operazioni di soccorso alpino, oltre ad impegnare mezzi ed uomini, mettendone a rischio la vita, sono un costo a carico della collettività. Perché, quindi, non introdurre una sanzione pecuniaria per cercare di arginare l’imprudenza in montagna?

Paolo, anche per la sua personale esperienza di vita in ambiente montano (è nato e cresciuto a Pietracamela, sul Gran Sasso), è così diventato uno dei consulenti che la Regione Abruzzo ha interpellato per la stesura della legge ed in tale veste presenzierà alla conferenza stampa di venerdì prossimo accanto ai Consiglieri Regionali, relatori, Pierpaolo Pietrucci e Luciano Monticelli; il testo della legge sta seguendo l’iter deliberativo ed è stato depositato presso la competente Commissione (Ambiente) prima di approdare, come tutti si augurano, al Consiglio Regionale per l’approvazione finale.

Paolo, però, non ha convogliato i suoi sforzi solo in questa direzione e si è anche adoperato in tutti i modi per condividere questo suo orientamento con un grande campione; un super campione, gli piace ricordare, “così lo chiamava mio padre quando insieme guardavamo le sue gare e mi spronava a diventare come lui”. E pochi giorni fa ha realizzato il suo grande sogno: incontrare Gustav Thoeni.

Un grande uomo prima di essere un grande campione. Se dovesse descriverlo con tre aggettivi? Umile, disponibile e….campione! Sì, proprio così, perché è con questo appellativo ormai che Paolo lo chiama, quasi sentisse di mancargli di rispetto chiamandolo diversamente.

D’altronde come si potrebbe definire una persona che ha vinto 3 medaglie olimpiche, 4 mondiali, 4 coppe del mondo?

E l’uomo di cui, per tanti anni, aveva seguito le imprese sportive non ha di certo disatteso le sue aspettative: a Trafoi (Alta Val Venosta), dove  vive e gestisce con la sua famiglia un grande Hotel ed un Residence, Thoeni si è dimostrato un uomo estremamente cortese e disponibile e, soprattutto, mai scostante. Come lui, anche la sig.ra Ingrid, la moglie: si dice che dietro ad un grande uomo c’è sempre un grande donna e Paolo ci conferma che è così.

Aveva già avuto modo di incontrarlo nel 1995 a San Sicario, ai tempi in cui era anche un grande allenatore ma questa volta è stato diverso: “si è instaurato un rapporto di amicizia”, così racconta Paolo, “fatto di lunghe chiacchierate, di discese con Thoeni (spesso voltato per assicurarsi che mio fratello Pierluigi, con noi sulle piste, riuscisse a starci dietro), di salite in seggiovia, di soste in baita per un caffè, di scambi di battute in hotel davanti al camino”.

Ma non finisce qui: il Campione Thoeni, condividendone i contenuti, ha accettato l’invito di Paolo De Luca a presenziare alla Conferenza stampa di presentazione della legge e sarà quindi in Abruzzo a supportare l’iniziativa.

Un evento unico ed importante per la nostra Regione”, ci dice Paolo, “tenuto conto che difficilmente Thoeni si sposta per via degli impegni legati al suo Hotel “Bellavista” di Trafoi ed al Residence “Gustav Thoeni” di Prato allo Stelvio”.

Mancava solo questo per rendere una persona ancora più speciale: teniamoci pertanto pronti ad accoglierlo come merita ed auguriamoci che la sua visita sia solo la prima di una lunga serie.

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.