L’artista Stampone contro l’Assessore alla Cultura di Pescara: “Favorisce la moglie”. La Replica: “Tutto falso”. Ma la rete lo smentisce.

L’artista Stampone contro l’Assessore alla Cultura di Pescara: “Favorisce la moglie”. La Replica:  “Tutto falso”. Ma la rete lo smentisce.
Stampone G
L’artista Giuseppe Stampone

Giuseppe Stampone attacca duramente, con un post al vetriolo su Facebook, l’Assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo. Accuse durissime sulla gestione del museo Colonna e presunti favoritismi nei confronti della moglie dell’Assessore, Sibilla Panerai e del gallerista Cesare Manzo.

Stampone è uno degli artisti di origine abruzzese (Teramo) più apprezzati nel mondo per le sue opere dal grande impegno sociale, di notevole impatto visivo e realizzate utilizzando penne a sfera. Proprio delle opere di Stampone, noi del Fatto Teramano, ce ne siamo occupati recentemente con un articolo in occasione di una sua meravigliosa mostra all’Istituto Nazionale di Grafica di Roma

Gentile assessore Giovanni Di Iacovo” scrive Stampone sul social network “Sono stato accusato da lei perchè avevo chiesto attenzione alla mia amata Terra. Lei chiama maleducazione una domanda di affetto e di amore verso la nuova generazione. Posso permettermi di dire questo perchè non vivo di soldi pubblici e non ho bisogno dei suoi per esistere come artista… Non sono ricattabile. Non posso chiedere scusa di un’attenzione al territorio che ha ancora bisogno di risposte, alle quali lei prima si e’ detto disponibile a rispondere e poi si è sottratto. Quali sono le cose che avrei detto non vere?”

E poi l’artista abruzzese pone alcune domande all’Assessore senza peli sulla lingua.

Sibilla Panerai - Di Iacovo
L’Assessore alla Cultura di Pescara, Di Iacovo, con la moglie Sibilla Panerai. (ph da Facebook)
Stampone
Un’opera di Stampone

L’operatrice culturale Sibilla Panerai e’ sua moglie?
Lei ha favorito Cesare Manzo direttore del museo colonna di Pescara presso la cui galleria sua moglie Sibilla Panerai ha lavorato per anni? Mi permetta a tal proposito di riportare voci di corridoio che dicono che tutto questo era stato progettato per ricreare la coppia Panerai-Manzo per i prossimi fuori uso e altri eventi culturali a Pescara da lei proposti e eventualmente finanziati. Vuole precisare questa cosa? Perche’ molta gente dell’arte mi ha chiesto di formare un gruppo di osservazione per monitorare lo sviluppo dubbio del suo operato.
Da libero cittadino volevo semplicemente sapere chi ha finanziato nell’ultimo anno eventi e pubblicazioni curati da sua moglie Sibilla Panerai. La prego mi aiuti perche’ ho molto altro da fare, dia delle risposte chiarificatrici alla gente perche’ causa impegni di lavoro non mi e’ permesso di dedicare a tutto questo il tempo giusto che merita. Chiedo scusa per la mia lecita curiosita’ di libero cittadino che paga le tasse e che esige semplici risposte“.

Giovanni Di Iacovo
L’Assessore di Pescara Giovanni Di Iacovo

Di Iacovo ha risposto a Stampone direttamente su Facebook, tra i commenti al post dell’artista.

Il post di Stampone su Facebook

Non ho mai nominato (e neanche ho mai lontanamente ipotizzato di nominare) Cesare Manzo direttore del Colonna” scrive l’assessore. “La pubblicazione di mia moglie è stata stampata dall’editore Verdone senza neanche l’ombra di un finanziamento pubblico. Da quando sono Assessore mia moglie, ovviamente, non ha percepito mai nessuno finanziamento dal Comune e, finchè sarò Assessore, mai ne percepirà. Finché sarò assessore mia moglie non potrà mai fare mostre nelle tre strutture che dipendono da me (ovvero Colonna, Cascella e Aurum). Chiunque altro può farmi proposte e organizzare mostre al Colonna come stiamo facendo da nove mesi. Niente di ciò che ha detto, quindi, corrisponde a verità”.

Di Iacovo su Manzo - stampa
Alcuni articoli in cui Di Iacovo tesse le lodi di Cesare Manzo

In realtà la rete sembra smentire il politico che in molti interventi pubblici avrebbe parlato del gallerista Cesare Manzo, come dimostrano alcuni articoli postati da altri utenti.

Stampone, dopo la replica di Di Iacovo, rincara la dose: “Assessore lei continua a negare l’evidenza capisce? Ma non sembra strano che lei tenti di nominare un gallerista con cui sua moglie ha lavorato per anni ? Non lo neghi: ha bannato me da Facebook ma non banni se stesso”.

Melozzi
Il musicista teramano Enrico Melozzi

Nella discussione interviene anche il musicista e compositore Enrico Melozzi: “All’artista Stampone va tutta la mia solidarietà, appoggio e comprensione per le parole espresse sul suo profilo Facebook, riguardo i suoi dubbi sull’operato dei politici investiti di cariche culturali che poco spesso meritano. I vincoli familistici, gli interessi privati, il palese sfruttamento della propria posizione per vantaggi spesso e volentieri di carriera personale o di parenti, sta portando la nostra amata terra d’Abruzzo allo sfacelo. E troppo spesso si viene censurati quando il nostro libero pensiero mina i loro propositi individualistici, e mai viene visto come un monito o un consiglio, o come un parere per fare meglio per il bene comune. Come dice Stampone, condivido a pieno che l’artista oggi, prima di essere artista, deve essere una persona che lavora per il bene comune, il cui obiettivo sia il proprio innalzamento morale, e anche un utopico miglioramento di tutto il mondo che ci accoglie. E quindi è naturale che ci si debba occupare con passione soprattutto dei problemi della propria terra natìa, che infonde nell’artista una impagabile ispirazione, ma che è anche, sempre più spesso, oggetto di grandi sofferenze.

Leggo queste parole di Stampone e mi immedesimo in questo Artista, lo sento vicino, lo sento Amico e Compagno di tante, tantissime battaglie future e presenti “.

One Response to "L’artista Stampone contro l’Assessore alla Cultura di Pescara: “Favorisce la moglie”. La Replica: “Tutto falso”. Ma la rete lo smentisce."

  1. Claudia Vannini   12 luglio 2016 at 19:50

    Sibilla Panerai: classica ‘operatrice culturale’ che se la tira, gatta morta di prima categoria, pesante, antipatica e maleducata. Bleh!

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.