Incontro sullo “Sblocca Italia” a Teramo

Incontro sullo “Sblocca Italia” a Teramo
sbloccaitalia
Locandina dell’incontro

Oggi pomeriggio, Sabato 20 dicembre 2014 alle ore 17.00, presso l’Hotel Abruzzi a Teramo, si terrà un incontro pubblico della Campagna Nazionale di mobilitazione contro le politiche del Governo Renzi, avente ad oggetto “Le Insidie dello Sblocca Italia”.

Tra i promotori dell’iniziativa figurano comitati ed associazioni di rilievo nazionale: A Sud, Coordinamento Nazionale NO TRIV, Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio, Rete per la Costituzione, Stop al Consumo di Territorio, Appello per l’Aquila, Ambiente e Salute nel Piceno, Abruzzo Social Forum, Comitato Abruzzese Difesa Beni Comuni e Teramo 3.0.

Oggetto dell’incontro sarà un’attenta disamina della legge di conversione del decreto Sblocca Italia, provvedimento spacciato come la soluzione finale e definitiva per “sbloccare” l’Italia e favorirne la crescita, così “perfetta” e definitiva da dover essere modificata dal Governo ad appena un mese dall’entrata in vigore, e che prelude al varo della “madre” di tutte le controriforme: quella del Titolo V della Costituzione.

Oltre a passare in rassegna fatti e misfatti dello Sblocca Italia, i relatori indicheranno anche quali iniziative saranno messe in campo nel corso dei prossimi mesi per bloccare lo Sblocca Italia e per arginare il processo già avviato di controriforma del Titolo V della Costituzione. In una parola, per rimettere assieme ciò che resta del Belpaese.

L’incontro di Teramo fa parte di una campagna nazionale di mobilitazione e di protesta indetta da numerose associazioni e comitati contro le politiche del Governo Renzi, finalizzate al saccheggio del Belpaese attraverso, ad esempio, la realizzazione di opere inutili e devastanti, l’edificazione selvaggia, l’incremento della produzione nazionale di gas e petrolio, ecc., ma considerate “strategiche” al solo fine di garantire il profitto di pochi a discapito del benessere dei più.

Per una pura coincidenza, l’iniziativa viene a cadere nel bel mezzo del dibattito parlamentare sulla Legge di Stabilità 2015 in cui il Governo, cedendo alla pressione delle lobbies petrolifere, ha inserito un emendamento che accentua il carattere repressivo ed anticostituzionale dell’art. 38 del decreto Sblocca Italia, che riguarda il rilancio delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di gas e petrolio, e quelle di stoccaggio sotterraneo di gas.

INTERVENTI:

Salvatore Altiero dell’associazione “A Sud”

Attivista, giornalista e reporter; collabora con l’associazione A Sud – Centro di documentazione sui conflitti ambientali. Iscritto dal 2006 all’albo dei pubblicisti, fino al 2013 ha lavorato presso la Rivista Diritto e Giurisprudenza Agraria, Alimentare e dell’Ambiente, occupandosi di editing, redazione e ricerca. Il settore di competenza è quello delle tematiche ambientali connesse all’impatto delle scelte di gestione del territorio sulla salute e sull’ambiente.

Massimo Bartolozzi dell’associazione “Ambiente e Salute nel Piceno”

Collabora con la LIPU e l’OIPA per la protezione animali ed il recupero della fauna selvatica, ed è impegnato nello sviluppo di progetti legati al programma per la ricerca e l’innovazione Horizon 2000. Promotore e cofondatore dell’Associazione “Ambiente e Salute nel Piceno”, è tra i principali animatori della battaglia che la comunità sanbenedettese sta conducendo da anni contro il rilascio della concessione di stoccaggio di gas “San Benedetto”.

Anna Lucia Bonanni di “Appello per l’Aquila”

Docente di lingua italiana e di storia, nel post-terremoto aquilano si è impegnata a fondo nell’attivismo cittadino, dando il suo contributo alla stagione delle “Carriole” fino alla manifestazione nazionale del novembre 2010 per il lancio e la raccolta firme sulla legge di iniziativa popolare per la ricostruzione dell’Aquila e la messa in sicurezza del territorio nazionale. Ha partecipato alla battaglia referendaria per l’Acqua pubblica, alla creazione di una rete locale per lo Stop al consumo di territorio ed alla Costituente dei Beni Comuni.

Renato Di Nicola del “Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua”

Figura di riferimento dell’associazionismo volontaristico democratico, è stato promotore, prendendone parte, delle principali battaglie condotte in Italia a difesa dei beni comuni. È membro del Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua Pubblica, della Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua e del Gruppo Internazionale Forum Movimenti per l’Acqua.

Enzo Di Salvatore
Enzo Di Salvatore

Enzo Di Salvatore del “Coordinamento Nazionale NO TRIV”

Docente di Diritto Costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, è stato organizzatore nonché relatore in numerose iniziative di studio di rilievo nazionale ed internazionale. È autore di numerosi saggi, articoli e monografie ed è tra i cofondatori della Rete per la Costituzione e del Coordinamento Nazionale NO TRIV. Cura il blog “Caffè d’Abruzzo”.

Domenico Finiguerra del “Forum Salviamo il Paesaggio”

Già Sindaco del Comune Cassinetta di Lugagnano (Mi) ed autore di pubblicazioni sulla gestione del territorio, è promotore insieme a molti altri della campagna e del movimento nazionale “Stop al Consumo di Territorio” E’ tra i primi firmatari dell’appello per la Costituente Ecologista Civica e Democratica. Nel 2011 è stato insignito del Premio Nazionale Personaggio Ambiente.

Stefano Pulcini del “Comitato Abruzzese Difesa Beni Comuni”

Cofondatore, nel 2008, del Comitato Abruzzese Difesa Beni Comuni, e consigliere provinciale F.I.A.I.P. Teramo con delega alla riforma del catasto, studia con particolare attenzione le dinamiche evolutive del mercato immobiliare. E’ ideatore ed amministratore del blog “ABXO – Demos e Contemporaneità”.

MODERATORE:

enrico_gagliano
Enrico Gagliano

Enrico Gagliano del “Coordinamento Nazionale NO TRIV”

Fondatore dell’Associazione “Impronte” nel 2008, presiede il Comitato Abruzzese Difesa Beni Comuni dal 2012 ed è tra i Cofondatori del Coordinamento Nazionale NO TRIV. Esperto in comunicazione istituzionale e d’impresa, è conoscitore delle problematiche del settore “Energy” e del sistema delle Autonomie Locali. È autore di articoli in materia.

L’incontro è promosso da:

A Sud

Coordinamento Nazionale NO TRIV

Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio

Rete per la Costituzione

Stop al Consumo di Territorio

Appello per l’Aquila

Ambiente e Salute nel Piceno

Abruzzo Social Forum

Comitato Abruzzese Difesa Beni Comuni

Teramo 3.0

One Response to "Incontro sullo “Sblocca Italia” a Teramo"

  1. Tibisay   21 dicembre 2014 at 16:02

    Evento interessantissimo.
    Relatori eccellenti.
    Peccato la scarsa partecipazione dei miei concittadini, più interessati al cibo di strada.
    🙁

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.