#OmicidioLoris – Polemiche sulle indagini: su Facebook la giornalista Rai Daniela Senepa accusa: “Qualcosa non mi torna”

#OmicidioLoris –  Polemiche sulle indagini: su Facebook la giornalista Rai Daniela Senepa accusa: “Qualcosa non mi torna”
Veronica Pa
Veronica Panarello

Per gli inquirenti è stata lei, lei soltanto. Ad uccidere il piccolo Loris di soli otto anni sarebbe stata, dunque, Veronica Panarello, la madre. La donna oggi ha risposto alle domande dei magistrati che l’hanno interrogata: inizialmente si era rifiutata di parlare. La madre del bambino ha trascorso la notte in una camera di sicurezza della questura di Ragusa dove è stata portata dopo essere stata fermata dalla Procura per omicidio volontario aggravato dalla crudeltà e occultamento di cadavere. Veronica, però, continua a respingere le accuse e a negare di avere ucciso il figlio. Sarà trasferita nella sezione femminile del carcere di Piazza Lanza, a Catania.

Il marito, Davide Stival, intanto scarica la moglie: “È stata lei, non ne voglio più sapere“.

La madre di Veronica, intercettata al telefono con un’altra sorella della presunta omicida dice: “Noi non abbiamo colpa Linuzza se questa è un’alienata”

Veronica Pana-side
Veronica Panarello cambia look e profilo su Facebook proprio la sera prima dell’omicidio del piccolo Loris

Da oltre dieci giorni la vicenda tiene con il fiato sospeso tutta l’Italia. Sin dai primi momenti ombre e sospetti si sono concentrati sulla figura della madre e sulle sue dichiarazioni poi smentite dalle immagini delle telecamere del paese, nel ragusano. Nei giorni scorsi ci siamo occupati anche noi della vicenda: da una nostra analisi del profilo Facebook di Veronica Panarello sono emersi particolari inquietanti: proprio la sera prima della scomparsa e della morte del piccolo Loris, Veronica decide improvvisamente di cambiare sia la foto di copertina che la sua foto profilo. Nell’immagine del profilo appare con la sua nuova pettinatura, il suo nuovo colore di capelli: il rosso scuro. Una svolta dark che, a posteriori, mette i brividi.     Fascetta

La fascetta trovata oggi da un giornalista sul luogo del ritrovamento del corpo del piccolo Loris

Oggi però si è verificato un fatto che ha gettato un’ombra sulle indagi in corso. In Contrada Molino, dove è stato rinvenuto il corpo del bambino, un giornalista del programma TvChi l’ha visto?” ha trovato a terra un pezzo di una fascetta da elettricista: Loris, secondo l’autopsia, sarebbe stato immobilizzato e strangolato proprio con delle fascette da elettricista utilizzate per il cablaggio dei cavi.

Ma quella zona non era già stata analizzata a fondo dalla Polizia Scientifica? È possibile, a distanza di dieci giorni, che un giornalista trovi una prova così importante e proprio in quella zona?

Senepa 2 Fb
La pagina Facebook della giornalista Rai Daniela Senepa
Daniela Senepa
la giornalista del TGR Abruzzo, Daniela Senepa (ph: dalla pagina Facebook)

La vicenda sta facendo nascere molti interrogativi, se n’è occupata anche la giornalista Daniela Senepa del TGR Abruzzo che ha commentato sulla propria pagina di Facebook l’episodio con parole dure: “Ma se quel luogo, dal ritrovamento in poi, era stato scandagliato centimetro per centimetro, canalone e zone circonvicine, anche dalgli scientifici dotati peraltro di apparati ad altissima tecnologia, come mai nessuno ha visto le fascette che saltano fuori solo dopo il fermo della madre di Loris?” si chiede la Senepa che da giorni commenta questa drammatica vicenda dalla propria pagina del social network. “Nonostante tutto, qualcosa non mi torna” chiosa poi su Facebook la giornalista della Rai. Come dargli torto?

Intanto è stata avviata la procedura per l’esame del Dna sui reperti, nei prossimi giorni potrebbero esserci nuovi sviluppi. DaNiela Senepa fb

La vicenda ha gettato nell’angoscia un’intera comunità, quella di Santa Croce Camerina: Particolarmente scioccati i bambini che, loro malgrado, si troveranno a fare i conti con quell’idea terribile e malsana che “il mostro possa essere la mamma”. A scuola alcuni psicologi  stanno già lavorando con i bambini su questo argomento.

 

4 Responses to "#OmicidioLoris – Polemiche sulle indagini: su Facebook la giornalista Rai Daniela Senepa accusa: “Qualcosa non mi torna”"

  1. marco   10 dicembre 2014 at 9:56

    madonna che articolone! mi resta da chiedere perché un blog teramano dedito a politica e cultura si occupi di un infanticidio avvenuto a mille km di distanza. sembra quasi voglia di gossip, di partecipare a questo gran vociare intorno ad una tragedia pompata a mille da giornali e tivvù mentre una classe di ladri mafiosi corrotti ci i****a per benino…
    ma poi la “svolta dark”? ne vogliamo parlare?! alto giornalismo eh!!

  2. Anonimo   10 dicembre 2014 at 10:23

    Marco non credo sia voglia di gossip. I fatti mafiosi e questa tragedia non sono due fatti che si elidono. Sono due facce della stessa medaglia. Circa poi ila questione legata al presunto pompaggio dell’infanticidio da parte di giornali tv, atteso che odio i salotti con presunti esperti, trovo quantomeno superficiale quel che affermi. Ti sfugge infatti che ogni qualvolta si tocchi un bambino, si chiamano in causa gli archetipi fondanti dell’essere umano. E se poi è una madre ad essere accusata di avere ucciso il suo cucciolo, si mette in discussione addirittura una sorta di jus naturalis che dovrebbe guidare tutti noi. Ti consiglio, all’uopo, di leggere ” Medea”, non so se puoi farlo dal greco, ma ne esistono ottime traduzioni in commercio. Detto questo, personalmente invece mi complimentò con Il fatto teramano che vola via dal “particolare” ed osserva questa tragedia che tutti ci tocca, con spirito critico. Daniela Senepa, donna e madre, prima ancora che giornalista.

  3. marco   10 dicembre 2014 at 12:04

    medea l’ho letto a scuola e l’ho riletto all’università.
    oggi un tipo di numana ha sparato a moglie e figlio di 5 anni per poi suicidarsi. attendo un articolo in proposito.
    e di queste cose ne accadono OGNI SANTO GIORNO (ormai e purtroppo) ma non ricordo articoli su questo blog.
    l’infanticidio esiste da sempre e sempre esisterà (purtroppo) resta che non mi sembra sia materia di questo blog. visto oltretutto che è accaduto a mille km.
    a me non sfugge nulla, stai tranquillo. non mi è sfuggita nemmeno la chicca della “svolta dark” (immagino che le indagini si siano concentrate su quel particolare)

  4. Il Pignolo   10 dicembre 2014 at 12:20

    A proposito delle fascette, mi viene in mente che anche presso il canale dove è stata ritrovata Elena Ceste un giornalista (mi pare di “Chi l’ha visto?”)ha trovato parti di un indumento o qualcosa di simile. E’ strano…

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.