Il Labro spaccato: Gran Sasso, perdona loro che non sanno quello che fanno!

Il Labro spaccato: Gran Sasso, perdona loro che non sanno quello che fanno!
Il labro spaccato
Il labro spaccato

 

– di Giuseppe Labro –

Prati di Tivo pare che chiuda. La scusa è che gli impianti di risalita non riapriranno . E tutti quei soldi buttati per rifare le risalite nuove? Che li hanno fatti a fare? A dimenticavo quelli non contano li ci sono le aziende amiche degli amici che dovevano mangiare, tutto ok, tutto apposto. In una zona mini sciistica come i Prati si doveva proprio buttare una VALANGA di quattrini senza prima realmente vedere se la zona era pronta ad accogliere turisti e turismo e sopratutto se c’era una mentalità giusta dei vari imprenditori della zona? Io francamente vado ai Prati, inutile dire che la zona è da mozzare il fiato per la bellezza della natura . Mozzano il fiato tutti quei posticini che fanno parte della piazza, fanno letteralmente STJFF a prezzi folli. Ma come funziona? Meno servizi hai e più paghi? Lo dicono tutti da sempre che con la metà dei soldi che spendi ai Prati fai delle settimane bianche in tutta Europa da sogno e lo dicono tutti i frequentatori della zona basta leggere i post su F.B. Allora diciamolo per una volta che la colpa è pure di quelle quattro-cinque famiglie storiche che non hanno mai permesso di ringiovanire il posto e soprattutto di non fare entrare nessun altro imprenditore, loro sono i padroni incontrastati della zona, li si fa solo quello che vogliono loro e allora forse non tutti i mali vengono per nuocere, forse chiudendo si toccherà il fondo e come tutte le cose finite potrà esserci un nuovo inizio, tanto il meraviglioso Gran Sasso da li non si muove, e chi realmente ama la montagna e quel posto continuerà a frequentarlo. Poi è bellissimo vedere le casette dei potenti tanto per non dimenticare chi comanda.

Gran Sasso Perdona Loro

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.