Sexy-Gate d’Abruzzo – Sesso & Assunzioni NUOVO FASCICOLO D’INDAGINE SU CHIODI: TRUFFA E PECULATO

Sexy-Gate d’Abruzzo – Sesso & Assunzioni NUOVO FASCICOLO D’INDAGINE SU CHIODI: TRUFFA E PECULATO

No, non fatevi ingannare dall’illustrazione in copertina: questa non è una storia da “Grand Hotel” anni sessanta, non stiamo parlando di semplici love story, tradimenti, adulteri, bugie. Non è semplice gossip, è una delle più importanti e gravi inchieste giudiziarie della storia d’Abruzzo, seconda forse solo a quella che coinvolse nel 2008 l’allora Governatore Ottaviano Del Turco.

Carpinet a eChiodi
Gianni Chiodi, Federica Carpineta e, più indietro, Mauro Di Dalmazio

Quella appena trascorsa è stata probabilmente la settimana più lunga e difficile della vita di Gianni Chiodi, politicamente ormai sul viale del tramonto. Il sexy-gate si allarga sempre più e ogni giorno emergono nuovi particolari sulla vicenda e nuove indagini.

Simonetta Marinelli 2
Simonetta Marinelli

La Procura della Repubblica di Pescara ha aperto un nuovo fascicolo in merito alla nomina della consigliera di parità Letizia Marinelli, la donna della famigerata camera 114 e all’assunzione della sorella Simonetta nell’assessorato dell’altra sua presunta amante, Federica Carpineta. Le accuse: truffa e peculato. Proprio l’assunzione di Simonetta Marinelli, uno scoop del nostro blog “Il Fatto Teramano”, ha disegnato ulteriormente i contorni di una storia che promette ancora nuovi e imminenti sviluppi.

Non è bastata a Gianni Chiodi la conferenza di ieri per chiarire alla stampa e a tutta l’Italia i fatti gravi che gli vengono contestati: un quasi ex Governatore apparso spaventato dalle domande dei giornalisti, debole, incapace di non contraddirsi.

Foto da Il Messaggero
La conferenza stampa di Chiodi (foto da Il Messaggero)

“Non mi dimetto” continua a ripetere, malgrado i particolari emersi in questi giorni, malgrado la vicenda, al di là degli aspetti giudiziari, abbia già fatto fare una figura terribile all’Abruzzo e alla città di Teramo, in tutta l’Italia e in mezza Europa.

Gianni Chiodi, ormai non riesce a dimettersi neanche da se stesso, dalle sue debolezze, dalle sue incapacità, anche amministrative: un vero disastro per la nostra terra, con danni, anche da un punto di vista d’immagine, irreparabili.

paolo_gatti
Paolo Gatti

A fargli compagnia in questa triste storia l’Assessore al Lavoro Paolo Gatti, quello delle notti romane in Hotel, in compagnia e a spese dei contribuenti, quello dei finanziamenti (57.000 euro) alle slot machine e Mauro Di Dalmazio, anche lui indagato nell’inchiesta ribattezzata “Rimborsopoli”. Ce n’è per tutti: da Pagano a Castiglione, da De Fanis a Febbo.

La fine di un’intera classe politica, molti di loro giovani all’anagrafe ma già tanto vecchi, vecchissimi. Nei prossimi giorni, proprio a Teramo, sono in arrivo troupe televisive dei maggiori network nazionali.

I magistrati continueranno ad indagare e chissà cos’altro dovrà ancora emergere.

6 Responses to "Sexy-Gate d’Abruzzo – Sesso & Assunzioni NUOVO FASCICOLO D’INDAGINE SU CHIODI: TRUFFA E PECULATO"

  1. Lipsia   6 febbraio 2014 at 7:33

    A sua e a loro insaputa.
    Come per il crollo della discarica.
    10.000.000,00 di euro per la bonifica, 1.000.000,00 di euro ogni anno per il nomadismo dei rifiuti.
    E’ un problema di moralità’ e di capacita’ di una intera classe dirigente non idonea e che non ci possiamo più permettere.

  2. Saremo tanti   6 febbraio 2014 at 10:16

    Che disgrazia aver eletto un incapace solo perchè era teramano. Al diavolo un teramano. Occorreva eleggere una persona capace e perbene. Ha peggiorato la situazione portandosi appresso una schiera di amici-collaboratori teramani altrettanto incapaci. Quest’uomo ha disonorato i Teramani. Ha rovinato la Sanità Abruzzese, E’ stato un disastro come commissario per la ricostruzione post-terremoto.
    Ora, a tempo scaduto, ha ripetuto il diluvio universale.
    Gli Abruzzesi se lo stanno sopportando per ancora sei mesi, con le connivenze di Roma.Ma non bastavano 5 anni di disastri? Lo facciamo continuare a massacrare l’Abruzzo per ancora sei mesi. Poveri noi!

  3. Carlo che nin vota più   6 febbraio 2014 at 15:16

    Si parlava di donne in Regione, imprenditorialità femminile, ma in quelle bocche il valore femminile è solo scemato.
    Viva le donne, quelle vere, lontane dai politici.

  4. Tibisay   6 febbraio 2014 at 16:38

    Bene. Ora voglio dire ai teramani: vedete bene chi volete votare come sindaco alle prossime elezioni comunali. Poi non venite a piangere!

  5. (Il vero) Santacruz   6 febbraio 2014 at 20:29

    Tibisay,
    che minchia c’entra un appello ai teramani sulle elezioni comunali, quando questo articolo (s)parla di questioni che interessano l’Abruzzo e tutti gli abruzzesi?
    Se devi delirare, almeno fallo restando in tema.

  6. Alfredo Nepa   6 febbraio 2014 at 22:32

    Miserabile l’articolo, Miserabile l’autore. Vergogna.

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.