Lo “sgovernatore d’Abruzzo” e la sua “giunta granturismo”

Lo “sgovernatore d’Abruzzo” e la sua “giunta granturismo”
di Christian Francia

30 g 4 Gianni Chiodi è coperto di vergogna e con lui la sua intera giunta (compreso lo straordinario ex assessore De Fanis).

Persino Marco Travaglio, che mai fino ad oggi si era trovato costretto ad appuntare la sua attenzione sulla nostra desolata Regione, si è sentito in dovere di sottolineare sulla prima pagina del Fatto Quotidiano del 30 gennaio il discredito che il governatore ha gettato su sé stesso con le proprie azioni sconsiderate non meno che con l’intervista-confessione rilasciata al Corriere della Sera del 29 gennaio. Travaglio

Marco Travaglio definisce Chiodi lo “sgovernatore d’Abruzzo” e qualifica l’inchiesta su Rimborsopoli come lo scandalo della giunta granturismo che gira l’Italia con amanti aviotrasportate e alloggiate a spese nostre”.

E siamo solo all’inizio di questo psicodramma regionale che rischia di divenire il centro dell’intera campagna elettorale alle porte.

Lo scandalo è finito pure sul TG1 delle 20.00 del 29 gennaio (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-41e5286e-9be8-4774-a9a2-4f9811c3003f-tg1.html), completando lo sputtanamento di una intera classe dirigente.

Ma la valanga di danni che si sta scatenando è destinata a crescere a dismisura: infatti, sempre sul Fatto Quotidiano del 30 gennaio e con apposito riquadro in prima pagina, c’è l’intervista alla partner (non sappiamo quanto occasionale o quanto abituale) della notte all’Albergo del Sole di Roma nella camera 114.

30 G 3

La “signora”, che resta anonima solo per i meno avvertiti, rilascia dichiarazioni di particolare interesse:

1) Non ha intenzione di dimettersi, sebbene il presidente della commissione Pari opportunità regionale Gemma Andreini ne invochi “a gran voce le dimissioni”. Anzi, la “signora” si domanda come mai non vengano chieste anche quelle del governatore, e argomenta di come “le donne siano nemiche delle donne, ossequiose del potere maschile” (bisogna ammettere che qualche ragione ce l’abbia, perché la Andreini non può sostenere che “Come donne siamo indignate e ci sentiamo offese da quanto si apprende in questi giorni dai media nazionali” e poi invocare solo le dimissioni della coinvolta senza fare altrettanto per il coinvolto presidente della giunta che fece la nomina pubblica in favore della coinvolta).

2) Non condivide la definizione che Chiodi offre di quella notte in Albergo come di “un errore”. Lo fa in modo implicito e garbato dichiarando di comprendere la “sua situazione personale”, ma è evidente l’irritazione sia per l’intervista che Chiodi ha rilasciato ad un quotidiano nazionale, sia per l’essere stata trattata come un oggetto e come uno sbaglio.

Tiziana-Marinelli-16-03-1213) Asserisce che “Non è concepibile che questa spesa sia stata rimborsata con soldi pubblici”. Lei non ci crede, però nulla dice sull’opportunità di accompagnarsi con un uomo che presiede la giunta che dovrà procedere alla nomina di un importantissimo incarico al quale lei già aspirava per aver avanzato la propria candidatura solo qualche settimana prima di quella famosa notte nella camera 114. E nemmeno nulla dice sull’opportunità di ritirarsi da quella selezione, visto che due mesi dopo quella notte la giunta fece proprio il suo nome e lei era ben conscia dei suoi recenti rapporti con Chiodi i quali, qualora resi noti, ben avrebbero potuto inficiare sia la sua personale credibilità sia quella dell’istituzione da lei stessa rappresentata. Né mai successivamente (e nemmeno oggi) la “signora” ritiene doveroso abbandonare quell’incarico a tutela dell’onorabilità delle istituzioni.

45 Responses to "Lo “sgovernatore d’Abruzzo” e la sua “giunta granturismo”"

  1. Santacruz   30 gennaio 2014 at 20:22

    Marco Travaglio…
    Un furbastro che usa gli scandali, anche quelli presunti (anzi, a maggior ragione quelli presunti sui quali è più facile strumentalizzare), per fare soldi a palate con i suoi libri e con le comparsate in TV ed a convegni vari a suon di cachet da capogiro.
    Un imprenditore di sé stesso insomma.
    Un buon imprenditore di sé stesso, c’è da ammetterlo.
    Ma come tutti gli imprenditori deve farsi ogni tanto un po’ di pubblicità, senò poi come fa a spillare direttamente o indirettamente tutti quei quattrini ai pecoroni che lo seguono?
    Ecco allora che scrive il suo articoletto demagogico, fatto di commenti che scaturiscono dall’assunzione di notizie sommarie o, alla meglio, imprecise.
    L’articolo che ha scritto su Chiodi su “lo SFATTO Quotidiano”, ci riferisce di un Travaglio che sente un po’ qua e un po’ là giusto quello che gli serve per gettare qualcuna delle sue notorie secchiate di merda, così da crearsi un altro argomento grazie al quale rimpinguare ulteriormente il suo conto in banca, alla faccia delle tante persone che non arrivano a fine mese e della quale sfrutta la disperazione, posto che sono i suoi primi finanziatori.
    Tanto è vero quanto sopra, che nella foga di scrivere qualcosa di negativo nascente dal nulla Travaglio definisce Chiodi il “noto statista MARSICANO”…
    Marsicano?????
    Ignoranza su chi è Chiodi – quindi su cosa ha fatto – o ignoranza generale perché dall’alto della sua onniscienza crede che Marsica voglia dire Abruzzo?
    Probabilmente un mix di entrambe le cose.
    C’è già una delegazione di avezzanesi che si sta recando con i forconi sotto casa sua per protestare (con gli avezzanesi non si scherza, si sa).
    E’ buffo come il Dott. Francia tenti di scimmiottare Travaglio.
    E’ buffo per quanto ci riesce male e, molto più spesso, per quanto non ci riesce per nulla.
    Non ci riesce primo perché le scientifiche operazioni denigratore di Travaglio e di Francia nascono da intenti differenti: il primo lo fa per guadagnare un fiume di soldi (con successo), il secondo lo fa per trasmettere la sua cattiveria al prossimo (senza successo).
    Secondo perché Travaglio non avrebbe commesso mai l’errore di pubblicare una locandina con il disegno fotomontato di Chiodi che tocca le tette ad una donna.
    Non appaia una minaccia perché non lo è, tutto sommato non è nemmeno un augurio, è solo una semplice sensazione: tempo al tempo, giorno verrà.

  2. Anonimo   30 gennaio 2014 at 20:51

    oh Santacruz, ma che cribbio dici??

    Odio? eh certo! Un politico compromesso lo vogliamo adorare? Qui si parla di favoritismo della peggior specie, quello di letto.

    Rileggi bene l’articolo di Francia e facci sapere su quale affermazione non sei d’accordo.

    L’Andreini che chiede le dimissioni della “signora” e non di Chiodi?

    Forse ti sfugge una definizione che tutti i padri dovrebbero insegnare ai propri figli:

    Amante = Troia

  3. Aldo   30 gennaio 2014 at 20:53

    giusto per fare un po di chiarezza, la signora e’ Letizia Marinelli (fonte Il Messaggero edizione nazionale 30 gennaio 2014).

  4. Anonimo   30 gennaio 2014 at 20:53

    La copertina e’ favolosa

  5. Anonimo   30 gennaio 2014 at 21:23

    “L’Adulterio non è reato” afferma la “gentil” pulzella (pulzella, ma se ha 22,5 anni circa per gamba!), ok è vero, ma cosa insegneremo alle nostre figlie che tutto questo, che non è reato, è anche moralmente giusto? Questo, scusate, non lo accetto.

  6. Santacruz   30 gennaio 2014 at 23:11

    Anonimo delle 20.51, io posso pure replicare a tutto quello che vuole, ma prima lei e quelli come lei devono spiegarmi di cosa stiamo parlando precisamente:
    a) dell’aver utilizzato danaro pubblico – poco o molto che sia, ho già detto che per me non fa differenza – per fare qualcosa di privato;
    b) dell’aver favorito una persona con la quale si sono intrattenuti rapporti personali (intimi o meno che siano) per farle ottenere un incarico lavorativo in ambito pubblico;
    c) della moralità di chi trascorre la notte con una donna che non è la moglie, che non sarebbe consona ad un Presidente di Regione.
    Allora, sul punto a) ci sono le indagini della Magistratura in corso, manco si è ancora svolto l’interrogatorio di garanzia
    Sul punto b), quello sul quale lei dice che sarebbe giusto odiare Gianni Chiodi, la circostanza non è oggetto di questa inchiesta ed eventualmente se ne dovrà aprire un’altra, sulla quale pure si dovrebbe attendere il responso dei Giudici prima di esprimere qualsiasi giudizio (quindi all’interno di questo “terremoto”, metterci in mezzo questa cosa è quantomeno fuori tema, per usare un eufemismo).
    Sul punto c), se è corretto l’assioma “immoralità per aver trascorso la notte non con la moglie = incapacità (o indegnità) ad essere il Governatore dell’Abruzzo”, lo decideranno gli elettori.
    Se è giusto l’accostamento Amante = Troia, oppure se è opportuno o meno insegnare alle proprie figlie che essere amanti non è moralmente giusto (rif. post dell’Anonimo delle 21.23), non me ne importa nulla in generale e men che meno me ne importa nell’analisi politica di questa vicenda.
    Poi, per carità, è giusto civilmente disquisire su tutti e tre i suindicati punti a), b) e c) fino a seccarci la gola.
    Ma il mio messaggio – che sto tentando di far passare da giorni ma nessuno lo vuol capire (in molti volutamente) – è che il punto di partenza per confrontarsi su certi argomenti, non può e non deve essere il coinvolgimento di mogli e figli, il riferimento ai bordelli e la pubblicazione di locandine fotomontate con gli interessati che toccano le tette ad una donna.
    Chi lo fa è in malafede (giusto per usare un buonistico termine) e dimostra che della critica sotto l’aspetto politico non gliene frega niente, essendo invero interessato ESCLUSIVAMENTE allo sputtanamento del prossimo per soddisfare la sete d’odio personalissimo (quindi, ripeto, non politico) nei confronti dei soggetti coinvolti.
    Così è per questo sito, nonchè per il Dott. Francia in particolare.
    Diversamente non si spiegherebbero la terminologia, la struttura dei concetti e le immagini che caratterizzano i suoi “articoli”.

  7. Santacruz   31 gennaio 2014 at 4:11

    E comunque domani appena dal partito mi fanno un’altra ricarica post pay scrivo altre 50 righe.

  8. Teramano Medio   31 gennaio 2014 at 6:26

    Anonimo delle 20.51

    Spero che lei non abbia figlie alle quali insegnare l’equivalenza
    Amante=Troia
    Poiché rischierebbe di diventare una moglie, una madre ed una cittadina orribile.

  9. Teramano Medio   31 gennaio 2014 at 6:26

    “rischierebbero”

  10. Santacruz (quello vero)   31 gennaio 2014 at 9:33

    Al Santacruz FINTO che parla di ricariche postpay dico:
    1) so che per te l’unico modo per provare l’orgasmo è firmarti col mio pseudonimo, ma vedi che gente brava che cura i disadattati sessuali ce n’è: rivolgiti al Consultorio della ASL;
    2) alle 4.11 prova a dormire invece di scrivere qua sopra, che senò alle prove del festival ci vai più rincoglionito di quanto già sei.

  11. Santacruz (quello vero)   31 gennaio 2014 at 10:59

    Sig. amministratore di questo sito,
    lei ha rimosso un mio intervento col quale mi sono rivolto al FALSO Santacruz che ha scritto un post alle 4.11.
    Si tratta del primo e unico caso di censura esplicita su “il Fatto Teramano”, ma in fondo sono onorato di esserne stato io il primo e l’unico a doverla subire.
    Comunque quello che le chiedo è di rimuovere per par condicio anche il post di colui che ha scritto alle 4.11 un post firmandosi col mio pseudonimo (lei lo sa dall’indirizzo ip che non sono stato io a farlo).
    Grazie.

  12. ferruccio   31 gennaio 2014 at 12:40

    Dio, Patria, Famiglia: quanta importanza hanno questi valori presso l’elettorato di Chiodi? Se la risposta è: “Non poi tanta!” allora Chiodi si ricandidi “a testa alta”, come suggerito da Marcello Olivieri con un profilo FB creato per l’occasione. Se invece PRESSO L’ELETTORATO di Chiodi questi valori rivestono ancora un’importanza tale da rendere “complicata” la corsa alla rielezione, INDIPENDENTEMENTE dai risultati raggiunti dalla Giunta uscente, allora il Centrodestra potrebbe decidere che è meglio cambiare cavallo. Il problema di Chiodi non sono le opinioni di Francia o di Travaglio: sono le opinioni del SUO elettorato!!!

  13. Anonimo   31 gennaio 2014 at 12:48

    Santacurz:

    a) dell’aver utilizzato danaro pubblico – poco o molto che sia, ho già detto che per me non fa differenza – per fare qualcosa di privato;

    Come ha fatto a pagare 340 euro per una stanza che di solito ne costa la meta’?
    Ci vuole faccia tosta per chiedere un rimborso per una camera divisa con l’amante. Io di un uomo così non mi fiderei, e penso neanche la maggior parte delle persone con un certo senso civico. Il politico rappresenta i cittadini, e’ per me un politico che ha una relazione extraconiugale non mi rappresenta, perché’ viene meno al valore più importante: quello della famiglia.
    Ora, se un uomo non e’ leale verso la famiglia, lo sarà’ verso i cittadini che non conosce? Me lo dica lei.

    b) dell’aver favorito una persona con la quale si sono intrattenuti rapporti personali (intimi o meno che siano) per farle ottenere un incarico lavorativo in ambito pubblico;

    Mi pare ovvio, dio santo! Come, non gliene fotte dei valori della famiglia andando a letto con l’amante, e poi non la raccomanda perché ” e no, non si fa”?!? Suvvia, pure voi mi sembrate degli sprovveduti.

    Teramano medio:

    “Spero che lei non abbia figlie alle quali insegnare l’equivalenza
    Amante=Troia
    Poiché rischierebbe di diventare una moglie, una madre ed una cittadina orribile.”

    Diventerebbe una moglie e madre onorabile.
    Io non sono cattolico, ma il sacrosanto comandamento “non desiderare la donna d’altri” lo condivido appieno.
    Nella vita ci vuole rispetto mio caro, l’amante distrugge le famiglie. Mi potrai dire che sarebbe andato con un’altra donna lo stesso, non importa, per me una donna rispettabile non fa l’amante.
    Se un uomo si innamora di un’altra, prima lascia la moglie e poi fa quello che vuole se proprio deve.
    Un Uomo che coltiva una relazione parallela, per me e’ un uomo che non vale nulla. Che figura di merda ha fatto Chiodi di fronte ai figli?

  14. Anonimo   31 gennaio 2014 at 12:53

    Santacruz:

    a) dell’aver utilizzato danaro pubblico – poco o molto che sia, ho già detto che per me non fa differenza – per fare qualcosa di privato;

    Come ha fatto a pagare 340 euro per una stanza che di solito ne costa la meta’?
    Ci vuole faccia tosta per chiedere un rimborso per una camera divisa con l’amante. Io di un uomo così non mi fiderei, e penso neanche la maggior parte delle persone con un certo senso civico. Il politico rappresenta i cittadini, e’ per me un politico che ha una relazione extraconiugale non mi rappresenta, perché’ viene meno al valore più importante: quello della famiglia.
    Ora, se un uomo non e’ leale verso la famiglia, lo sarà’ verso i cittadini che non conosce? Me lo dica lei.

    b) dell’aver favorito una persona con la quale si sono intrattenuti rapporti personali (intimi o meno che siano) per farle ottenere un incarico lavorativo in ambito pubblico;

    Mi pare ovvio, dio santo! Come, non gliene fotte dei valori della famiglia andando a letto con l’amante, e poi non la raccomanda perché ” e no, non si fa”?!? Suvvia, pure voi mi sembrate degli sprovveduti.

    Teramano medio:

    “Spero che lei non abbia figlie alle quali insegnare l’equivalenza
    Amante=Troia
    Poiché rischierebbe di diventare una moglie, una madre ed una cittadina orribile.”

    Diventerebbe una moglie e madre onorabile.
    Io non sono cattolico, ma il sacrosanto comandamento “non desiderare la donna d’altri” lo condivido appieno.
    Nella vita ci vuole rispetto mio caro, l’amante distrugge le famiglie. Mi potrai dire che sarebbe andato con un’altra donna lo stesso, non importa, per me una donna rispettabile non fa l’amante.
    Se un uomo si innamora di un’altra, prima lascia la moglie e poi fa quello che vuole se proprio deve.
    Un Uomo che coltiva una relazione parallela, per me e’ un uomo che non vale nulla. Che figura di merda ha fatto Chiodi di fronte ai figli?

  15. ferruccio   31 gennaio 2014 at 12:55

    Che succede??? E’ sparito un commento di @”Santacruz (quello vero)” che rispondeva a “@Santaruz” delle 4.11 ?!??!! Raga, non facciamo scherzi: RIDATECI SANTACRUZ, quello VERO!!!!! Santacruz, si faccia vivo, mi rassicuri!

  16. Santacruz (vero)   31 gennaio 2014 at 13:20

    Sig. Ferruccio, sono contento di quello che ha scritto perché è la testimonianza di un terzo sul fatto che un mio post è stato rimosso.
    Sono il primo e l’unico, presumo, che subisce censura su questo sito.
    Ma ne sono onorato tutto sommato.
    Come dice lei, si tratta della cancellazione di un mio post in risposta al FALSO Santacruz delle 4.11 – però non rimosso – dal contenuto non tenero ma certamente non peggiore di tanti altri pieni di offese e di concetti dai quali è facilmente percepibile il travaso di bile di chi li scrive (questo per amor di verità, qualora a qualcuno dovesse saltare in mente di dire che sono stati i termini “non consoni” la causa della rimozione del mio intervento).
    Questo è “il Fatto Teramano”, lo sappia lei e lo sappiano tutti.

  17. Santacruz (ancora quello vero)   31 gennaio 2014 at 13:29

    Ah… vedo che è sparito anche il mio post di risposta all’Anonimo del 30 gennaio, ore 20.51.
    Apposto…

  18. Santacruz   31 gennaio 2014 at 13:55

    Wow! Altra cesoiata individuata!
    Un mio post di risposta a tal “Gabriele” nell’articolo “Modello Teramo – Bordello Teramo”.
    Quello stesso “Gabriele” che aveva scritto – senza subire censura dai capi di questo sito – che i problemi si risolvono ammazzando i politici al governo.
    Invece sono stato censurato io che nell’intervento cesoiato avevo rimarcato l’assurdità delle teorie di morte di “Gabriele”, sottolineando ancora come né Francia né altri responsabili del sito si fossero dissociati da tal malato pensiero.
    Vabbè, spero che qualcuno faccia in tempo a vedere questo mio intervento prima che venga rimosso, per capire come stanno andando le cose qui sopra…
    Io intanto una bella foto a questo post sul video del mio pc la faccio, si accomodino pure quelli che pensano che sia una cosa ridicola farlo.
    A mali estremi…

  19. Santacruz (vero)   31 gennaio 2014 at 13:56

    Wow! Altra cesoiata individuata!
    Un mio post di risposta a tal “Gabriele” nell’articolo “Modello Teramo – Bordello Teramo”.
    Quello stesso “Gabriele” che aveva scritto – senza subire censura dai capi di questo sito – che i problemi si risolvono ammazzando i politici al governo.
    Invece sono stato censurato io che nell’intervento cesoiato avevo rimarcato l’assurdità delle teorie di morte di “Gabriele”, sottolineando ancora come né Francia né altri responsabili del sito si fossero dissociati da tal malato pensiero.
    Vabbè, spero che qualcuno faccia in tempo a vedere questo mio intervento prima che venga rimosso, per capire come stanno andando le cose qui sopra…
    Io intanto una bella foto a questo post sul video del mio pc la faccio, si accomodino pure quelli che pensano che sia una cosa ridicola farlo.
    A mali estremi…

  20. Santacruz (vero)   31 gennaio 2014 at 14:28

    Se invio un post inserendo come nome “Santacruz” il commento non viene visualizzato.
    Se lo invio inserendo il mio pseudonimo integrato da qualcos’altro, per esempio “Santacruz (vero)”, il commento appare.
    Non voglio pensare niente, sarà un caso.
    Comunque si sappia che quello che ho sopra descritto accade veramente.

  21. Geronimo   31 gennaio 2014 at 14:43

    Santacurz:

    a) dell’aver utilizzato danaro pubblico – poco o molto che sia, ho già detto che per me non fa differenza – per fare qualcosa di privato;

    Come ha fatto a pagare 340 euro per una stanza che di solito ne costa la meta’?
    Ci vuole faccia tosta per chiedere un rimborso per una camera divisa con l’amante. Io di un uomo così non mi fiderei, e penso neanche la maggior parte delle persone con un certo senso civico. Il politico rappresenta i cittadini, e’ per me un politico che ha una relazione extraconiugale non mi rappresenta, perché’ viene meno al valore più importante: quello della famiglia.
    Ora, se un uomo non e’ leale verso la famiglia, lo sarà’ verso i cittadini che non conosce? Me lo dica lei.

    b) dell’aver favorito una persona con la quale si sono intrattenuti rapporti personali (intimi o meno che siano) per farle ottenere un incarico lavorativo in ambito pubblico;

    Mi pare ovvio, dio santo! Come, non gliene fotte dei valori della famiglia andando a letto con l’amante, e poi non la raccomanda perché ” e no, non si fa”?!? Suvvia, pure voi mi sembrate degli sprovveduti.

    Teramano medio:

    “Spero che lei non abbia figlie alle quali insegnare l’equivalenza
    Amante=Troia
    Poiché rischierebbe di diventare una moglie, una madre ed una cittadina orribile.”

    Diventerebbe una moglie e madre onorabile.
    Io non sono cattolico, ma il sacrosanto comandamento “non desiderare la donna d’altri” lo condivido appieno.
    Nella vita ci vuole rispetto mio caro, l’amante distrugge le famiglie. Mi potrai dire che sarebbe andato con un’altra donna lo stesso, non importa, per me una donna rispettabile non fa l’amante.
    Se un uomo si innamora di un’altra, prima lascia la moglie e poi fa quello che vuole se proprio deve.
    Un Uomo che coltiva una relazione parallela, per me e’ un uomo che non vale nulla. Che figura di merda ha fatto Chiodi di fronte ai figli?

  22. Santacruz (io, l'unico)   31 gennaio 2014 at 15:06

    Sig. “Geronimo”,
    le replicherò.
    Per ora mi limito a rilevare che lei ha risposto ad un mio post che qui non c’è più perché è stato rimosso.
    Ed è stato rimosso da diverse ore, però lei risponde nel dettaglio alle 14.43.
    O il mio post al quale lei replica se lo è stampato prima che venisse eliminato, o in qualche modo lei riesce ancora a visualizzarlo a differenza mia e, presumo, di tutti gli altri utenti.
    Posso dirlo?
    Ma si, lo dico: qui c’è qualcosa che non va.
    Salvo che lei, sig. “Geronimo”, mi dia una spiegazione plausibile.

  23. liberale89   31 gennaio 2014 at 15:07

    Caro Santacruz (quello vero), purtroppo ho già avuto il dispiacere di venire a conoscenza di fatti simili a questo. Sul sito “i due punti”, qualche giorno fa è apparso un sondaggio in cui si chiedeva agli elettori se fossero stati d’accordo sulle dimissioni di Chiodi. Ebbene molte persone che hanno provato a dare parere negativo hanno scoperto, loro malgrado, che il pulsante NO a volte non funzionava.
    Ho già espresso la mia opinione riguardo al regolamento di questo sito, che, come in ogni sistema dittatoriale che si rispetti è usato per censurare le voci contro il regime. Il tentativo di oscurare ogni voce dissenziente risulta comunque ridicolo e risibile.
    Le rigiro in ogni caso i complimenti per la sua compostezza, la sua preparazione e la sua perseveranza (necessaria per chi si vede costantemente censurato).

  24. liberale89   31 gennaio 2014 at 15:20

    Chiedo al sig. Geronimo, a questo punto un hacker, visto che riesce a leggere ciò che non c’è più, un suo commento su due grandi personaggi politici americani: J. F. Kennedy e Bill Clinton.
    Da quanto ha scritto sul suo post posso immaginare che lei li ritenga due traditori della patria data la loro più che reiterata slealtà nei confronti delle famiglie. E che dire di Holland?

  25. liberale89   31 gennaio 2014 at 15:36

    Vorrei suggerire al sig. Francia, così attento a mantenere alta la moralità di questa regione, una serie di inquietanti eventi che sono passati a lui inosservati, affinché possano essere oggetto di un suo prossimo articolo.
    Dunque, ricapitolando. In un intercettazione del caso L’Aquila un esponente Pd finito nella bufera commenta: “Tengo paura, però fino ad un certo punto, lo sai perché? Perché sto con la sinistra e bene o male, penso che la magistratura c’ha grossi interessi a smuove”. Cialente si dimette da sindaco di L’aquila, salvo poi ripensarci dopo qualche giorno e tornare al suo posto, con al suo fianco, come vicesindaco, Nicola Trifuoggi, fino a un mesetto fa procuratore capo a Pescara. Dopo alcuni giorni avvisi di garanzia per gran parte della giunta regionale abruzzese, più alcuni esponenti di Sel, Idv e Udc, per i soliti rimborsi regionali. Nessun Pd. I due pm a capo dell’inchiesta, Giampiero Di Florio e Giuseppe Bellelli, sorpresi entrambi in platea ad applaudire un comizio di D’Alfonso, probabile candidato Pd e pluri imputato nella suddetta procura. Con loro Trifuoggi, da poco in pensione. Il tutto a pochi mesi dalle elezioni. Un intrigo politico degno del miglior Le Carrè.
    Mi meraviglio come tutto ciò sia passato inosservato a una penna così attenta agli scandali locali come la sua.

  26. Geronimo   31 gennaio 2014 at 16:22

    Santacruz:

    io il suo post lo leggevo fino a quando non ho risposto. Poi e’ scomparso. Anche il mio commento non andava, poi ho cambiato nome e ha funzionato. Mah.

    Liberale89:

    Kennedy, Clinton e Hollande, tutti uguali. Li avrei cacciati a calci.
    Che vuol dire, che dato ci sono stati precedenti nella storia bisogna giustificare Chiodi?

  27. Santacruz   31 gennaio 2014 at 16:51

    Ho capito Sig. “Geronimo”.
    Cioè, per la verità non ho capito benissimo.
    Lei vedeva il mio post sino a poco prima di replicare sul contenuto dello stesso, cioè sino a poco prima delle 14.43, nonostante fosse stato rimosso già da diverse ore?
    Bù? Vabbè, che le devo dire… se è così non ho motivo di non crederle anche se, converrà con me, è tutto molto strano…
    Entrando nel merito, mi permetto di chiederle una cosa.
    E’ chiaro che lei non è pro-Chiodi.
    Anzi, per meglio dire che lei è un contro-Chiodi.
    Da questa sua posizione, lei condivide comunque la “linea editoriale” di questo sito con la quale a Chiodi vengono mosse le critiche?
    In buona sostanza, cosa ne pensa sull’infangare l’uomo con tette, bordelli, ecc., col pretesto della critica al Governatore abruzzese ed alla politica da lui attuata negli ultimi anni?
    Glielo chiedo non a caso, perché ho visto un suo commento all’articolo su Melozzi che non è proprio entusiasmante nei confronti del Melozzi stesso.
    Posto che tal musicista è anche responsabile/co-fondatore di questo sito (mi sembra aver capito), forse persino lei che è contro Chiodi gradirebbe un diverso modo di affrontare il confronto.
    Sbaglio?
    Grazie se vorrà rispondermi.

  28. Santacruz (vero)   31 gennaio 2014 at 16:53

    Ho capito Sig. “Geronimo”.
    Cioè, per la verità non ho capito benissimo.
    Lei vedeva il mio post sino a poco prima di replicare sul contenuto dello stesso, cioè sino a poco prima delle 14.43, nonostante fosse stato rimosso già da diverse ore?
    Bù? Vabbè, che le devo dire… se è così non ho motivo di non crederle anche se, converrà con me, è tutto molto strano…
    Entrando nel merito, mi permetto di chiederle una cosa.
    E’ chiaro che lei non è pro-Chiodi.
    Anzi, per meglio dire che lei è un contro-Chiodi.
    Da questa sua posizione, lei condivide comunque la “linea editoriale” di questo sito con la quale a Chiodi vengono mosse le critiche?
    In buona sostanza, cosa ne pensa sull’infangare l’uomo con tette, bordelli, ecc., col pretesto della critica al Governatore abruzzese ed alla politica da lui attuata negli ultimi anni?
    Glielo chiedo non a caso, perché ho visto un suo commento all’articolo su Melozzi che non è proprio entusiasmante nei confronti del Melozzi stesso.
    Posto che tal musicista è anche responsabile/co-fondatore di questo sito (mi sembra aver capito), forse persino lei che è contro Chiodi gradirebbe un diverso modo di affrontare il confronto.
    Sbaglio?
    Grazie se vorrà rispondermi.

    P.S. – e intanto continuano a non apparire i miei post se li invio firmandomi solo “Santacruz”…

  29. Giancarlo Falconi   31 gennaio 2014 at 18:10

    Caro Liberal89 il sito del sondaggio non è iduepunti ma primadanoi….per la precisione. Mi stia bene.;)

  30. (Il vero) Santacruz   31 gennaio 2014 at 18:41

    Dott. Falconi,
    ha fatto bene a precisare la cosa al liberal89.
    D’altronde a me è sembrata strana la circostanza, sia perché io frequento il suo sito – lo sa bene – e quel sondaggio non l’ho visto, sia perché pur avendo la sua testata online un orientamento in negativo ben definito nei confronti dei vertici politici cittadini ed abruzzesi (in virtù dei quali qualche volta mi sono “scontrato” con lei postando il mio dissenso), posso dire che la sua linea editoriale è impostata senza dubbio su crismi di sostanziale correttezza.
    A differenza di questo sito, come sicuramente avrà rilevato leggendo i miei interventi.
    Una locandina fotomontata con Chiodi che palpeggia una donna lei non l’avrebbe mai pubblicata, di questo ne sono certo.
    Proprio per questo riterrei di poter perdonare liberal89 per l’errore di distrazione – come ritengo lei abbia fatto, vista la sua precisazione scritta con garbo, civilmente e senza intenti polemici – che a confronto di quel che si legge e si vede qui sopra è veramente “zucchero”.

  31. liberale89   31 gennaio 2014 at 20:00

    Sig. Falconi le chiedo scusa per l’errore e la ringrazio per la necessaria correzzione. Cordiali saluti.

  32. liberale89   31 gennaio 2014 at 20:03

    Sig. Geronimo, il fatto che ci sono precedenti significa semplicemente che bisognerebbe giudicare n politico dal modo in cui svolge il suo lavoro, non da quello che fa nella sua vita privata. Così come scelgo un medico o un idraulico per la loro competenza.

  33. (Il vero) Santacruz   31 gennaio 2014 at 20:10

    Giusto liberale89.
    Vorrei vedere se un malato di cancro non si farebbe operare dal più grande oncologo del mondo, perché è un luminare che va a mignotte.
    Bene, bravo.

  34. Geronimo per Santacruz   31 gennaio 2014 at 20:28

    Santacruz, che le devo dire, sarà un bug informatico! A me il suo post appariva. Sarà la cache del mio browser che non aveva ancora aggiornato la pagina.

    Si, sono contro-Chiodi. Condivido la “linea editoriale” di questo sito con la quale a chiodi vengono mosse le critiche perché sono d’accordo con loro. Secondo me Chiodi non vale nulla come politico e questo sito semplicemente manda un messaggio bello forte sul (non) valore di Chiodi.
    sull’infangare Chiodi? Mi scusi, ma e’ lui che se l’e’ cercata! Un politico e’ e deve essere sotto tutti i riflettori, se fa determinate baggianate e’ giusto che venga messo alla gogna, specialmente se spreca i soldi dei contribuenti per farsi le donnine e poi raccomandarle.
    Il mio parere e’ che un certo perbenismo ha rovinato l’Italia. Siamo un paese di “buoni”, se tutte le schifezze che hanno fatto i nostri politici le avessero fatte in qualsiasi altro paese, sarebbero finiti tutti in galera (nei paesi civili), negl’altri li avrebbero fatti fuori.

    Sono anche contro-Melozzi, e contro tutti quelli che sono dietro questo sito. Secondo me strillano perché vorrebbero mangiare anche loro. Fanno come la volpe con l’uva. Secondo me loro sono i peggio.

    Le anticipo pure la risposta per la prossima domanda. Cosa mi spinge a leggere questo sito?
    Mi diverte. Alla fine sono tutte chiacchiere e non faranno nulla, non li fanno neanche partire.
    Gia so che mi tireranno fuori l’esempio di Grillo, e che alla fine la gente si e’ incazzata e Grillo ha vinto.
    Si, ma dietro ci sono i Casaleggio e c’e’ tutto un altro discorso che qui non mi dilungo a spiegare perché mi potrebbe capire solo Lei.

    Melozzi, Baiocco, Francia e compagnia bella, non contano un fico secco, non ci vuol tanto a capirlo.

  35. Geronimo per liberale89   31 gennaio 2014 at 20:31

    beh il discorso e’ un po diverso, l’amico Chiodi a divertirsi ci e’ andato con i nostri soldi. E ci rifila pure la sua donnina come consigliere…..grazie Chiodi?

  36. (Il vero) Santacruz   31 gennaio 2014 at 21:06

    Geronimo,
    premetto che non le avrei domandato perché segue questo sito.
    Non l’avrei fatto se non altro per coerenza, visto che penso sia una domanda odiosa perché rientra in quelle tipiche che meritano la risposta “cazzi miei” (ho esperienza in questo senso visto che è stato chiesto anche a me, sepur in maniera – ovviamente – molto più violenta di come lei pensa che io l’avrei chiesto a lei).
    Per quanto riguarda gli altri Paesi che condannano i politici in base a quello che rilevano guardando dal buco della serratura delle loro stanze, evidentemente non è sempre così.
    Perlomeno non sempre.
    In questo senso bastano ed avanzano gli esempi fatti da liberale89.
    Aldilà di questo, fatico un po’ a seguirla.
    Il suo pensiero su Francia, Melozzi e Baiocco è quello che mi ha indicato nel suo precedente post, però condivide la loro “linea editoriale” con la quale gestiscono questo sito?
    Come a dire che loro fanno disamine nascenti da interesse personale diretto mascherandole da disamine politiche, che comunque sarebbe giusto fare con le medesime modalità (cioè mettendoci in mezzo tette, bordelli, mogli e figli) da chi è interessato solo ai soggetti in quanto politici?
    Ho capito? E’ così?
    E vabbè…
    Chiaramente dissento ove mai avessi ben intuito, tuttavia è giusto portare il dovuto rispetto alle sue idee.
    Perché, vede, lei le esprime perentoriamente ma senza offendere.
    E soprattutto non pretende di censurare chi non la pensa come lei.
    Per questo credo che lei sia un buon interlocutore, anche se le nostre opinioni sono in antitesi.
    Buona serata.

  37. Geronimo   31 gennaio 2014 at 21:19

    Santacruz, non condivido la linea editoriale, volevo dire che condivido solo il post su Chiodi. Il discorso e’ complicato perché secondo me il “personale” e “politico” si intrecciano con Chiodi. Non può andare a letto con una che poi prende un posto del genere, non e’ credibile. Secondo me. Avesse aspettato 20 giorni non sarebbe successo tutto questo…:)

  38. liberale89   31 gennaio 2014 at 21:22

    Mi dispiace sig. Geronimo ma non posso essere d’accordo con lei per un semplice fatto. Lei confonde il “buonismo” con il “garantismo”.
    Si tratta di buonismo quando si accetta che una persona possa tranquillamente insultarne e infangarne un’altra, quando si accetta che qualcuno che non ne ha il diritto parcheggi in un posto per disabiii, quando si accetta che uno studente universitario copì un intero esame, quando si accetta che un padrone non raccolga i bisogni del proprio cane, quando si accetta uno scontrino non emesso, ecc. ecc.
    Si tratta di garantismo, invece, quando ci si rifiuta di ritenere colpevole e di dare del delinquente a chiunque non sia stato sottoposto a un regolare processo (che si compone di diversi gradi di giudizio), sputando invece sentenze già al profilarsi del primo avviso di garanzia.
    Sa perché si chiama avviso di garanzia sig. Geronimo? Perché è a garanzia, appunto, dell’imputato, che visionato il capo d’accusa può raccogliere prove in suo favore per dimostrare la propria innocenza ed evitare il rinvio a giudizio, ovvero l’inizio della procedura processuale.
    Ecco, sig. Geronimo, cosa succede in un paese civile.

  39. (Il vero) Santacruz   31 gennaio 2014 at 21:35

    Geronimo (poi chiudo, vado a farmi un bicchiere perché è venerdì sera pure per me…),
    un conto è pensare che chi ha debolezze come quelle di Chiodi non sia credibile come politico e dirlo come fa lei, un altro conto e dire la stessa cosa mettendoci in mezzo la personalissima – quindi non politica – posizione di mogli e figli, sottoponendo anche loro che non c’entrano nulla alla gogna mediatica, quindi contribuendo alla loro maggiore sofferenza rispetto quella che già staranno provando.
    Guardi, davvero io penso che si tratti di crudeltà.
    Spero con tutto il cuore che la moglie ed ancor più le figlie di Chiodi non abbiano visto quella vomitevole locandina col fotomontaggio del padre che tocca le tette ad una donna.
    Ma dovesse essere, prima ancora che a chi è preposto qui sulla nostra vita terrena, Francia dovrà renderne conto a Dio.

  40. (Il vero) Santacruz   31 gennaio 2014 at 21:41

    Liberale89, maledizione…
    Lei è capace di esprimere i miei stessi concetti scrivendo post lunghi un terzo dei miei.
    Maledizione a me ovviamente.
    Buona serata anche a lei.

  41. Geronimo   31 gennaio 2014 at 21:50

    E’ difficile dimostrare che Chiodi abbia raccomandato la signorina che ci e’ andato a letto. Appunto per questo in qualsiasi altro paese civile si sarebbe dimesso.

    Signori, l’Italia non e’ un paese civile.

    Per il linciaggio mediatico mi dispiace per moglie e figli, ma purtroppo e’ così. Vantaggi e svantaggi di essere politico. Del resto la pensione dopo 5 anni di mandato mi sembra un vantaggio notevole tra i tanti, che vogliamo fa, solo vantaggi? 🙂

  42. christian francia   31 gennaio 2014 at 22:53

    Signori, voi tutti continuate a disquisire ignorando che io scrivo l’1% di quello che so.
    Chiodi è politicamente morto, le questioni di letto sono solo la punta dell’iceberg, sotto ci sono fatti gravissimi che fra pochi giorni verranno a galla, cancellando lui e la sua maggioranza.
    Certo che comunque quello che è già venuto a galla sarebbe sufficiente a chiedere le dimissioni per sempre, se non lo capite vuol dire che Berlusconi vi ha modificato geneticamente…

  43. (Il vero) Santacruz   31 gennaio 2014 at 23:41

    Dott. Francia, sperando che questo mio intervento non venga rimosso, se lei è così sicuro del fatto suo mi userebbe la cortesia di rispondere a queste domande?
    1) cosa le impedisce di raccontarci il restante 99% delle cose che sa?
    2) se fra quel 99% di cose che sa e che non ci dice c’è anche qualche (ulteriore) iniziativa giudiziaria – gravissima secondo lei – nei confronti di Gianni Chiodi e/o di altri componenti dei vertici politici regionali che verrà assunta nei prossimi giorni, come fa ad esserne a conoscenza?
    3) mi/ci spiega il nesso in termini politici, o se preferisce in termini di antagonismo politico, fra le circostanze emerse riferite a Chiodi (conseguenza anche delle sue pubbliche ammissioni) e la necessità di narrarle e di criticarle pubblicando una locandina fotomontata con il Governatore che palpeggia le tette di una donna?
    4) perché alcuni miei post sono stati eliminati?
    5) ha per caso idea del perchè quando inserisco nella casella del nome soltanto il mio pseudonimo “Santacruz”, il post che invio non appare pubblicato?
    Grazie.

  44. Hans   31 gennaio 2014 at 23:55

    oh santacruz, ma va a coje la liva va…renditi utile

  45. (Il vero) Santacruz   1 febbraio 2014 at 1:38

    http://www.youtube.com/watch?v=Vr4oB0O0Dt0
    Buonanotte Dott. Francia.
    Anche a lei “hans”

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.