Pomante: “Bisogna ascoltare le ragioni della protesta”

Pomante: “Bisogna ascoltare le ragioni della protesta”

“Dopo aver avuto notizia, questa mattina, di quanto accaduto presso la ex Oviesse e del coinvolgimento di Enrico Melozzi, mi sono recato a parlare con gli occupanti ed Enrico stesso mi ha spiegato che la loro iniziativa intende ottenere la destinazione dei locali ad attività culturali ed artistiche e non ad un ulteriore attività commerciale o addirittura ad un bazar di prodotti dozzinali. Protestano contro la mancanza di spazi pubblici e gratuiti destinati alla cultura e all’arte, che possano essere di supporto per giovani talenti che non possono sostenere i costi delle strutture private o gestite da privati. Il Questore ed il Vice Prefetto, encomiabili sia dal punto di vista umano che professionale, hanno raggiunto il presidio ed ascoltato le istanze dei manifestanti, invitandoli a cessare l’occupazione per intavolare un tavolo di discussione in Prefettura. Un invito istituzionale che ho consigliato ad Enrico di accettare, anche per evitare di inasprire i rapporti con le forze dell’ordine, vista l’estrema disponibilità. Inspiegabile l’assenza del Sindaco che ha ritenuto di arroccarsi in comune e di bollare l’iniziativa come propaganda elettorale con un comunicato stampa quantomeno discutibile. Evidentemente ritiene che le centinaia di cittadini che invece sono interessate a quanto sta accadendo e condividono l’iniziativa non siano degne di considerazione”.

Gianluca Pomante

INTERVISTA VIDEO A GIANLUCA POMANTE

 

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.