Canzio chi?

Canzio chi?

picasion.com_e68b535da8a01b83ba43578b5031e185Roberto Canzio chi?

Leggo che un consigliere comunale sconosciuto ai più, Roberto Canzio, impiega il suo tempo a criticare l’opposizione invece di occuparsi di sciorinare i risultati della sua maggioranza. Questo è uno dei segnali di una consiliatura fallimentare: quando ci sono risultati da vantare, li si pubblicizzano, se non ci sono, ci si limita a fare polemica.

Canzio fa parte della Lista “Al centro per Teramo” (meglio nota come “Al centro per il PDL”) ed ha una paura fottuta di perdere le prossime elezioni comunali, cosa che accadrà certamente perché Brucchi e i suoi hanno fatto pena e tutti lo sanno per averlo sperimentato nel loro quotidiano. La paura è scritta nelle sue parole: «L’opposizione guarda al passato, noi lanciamo proposte per il futuro»; bisogna «Ridurre le tasse locali e realizzare un impianto di smaltimento rifiuti per non morire di crisi».

Purtroppo per lui il mandato dura solo cinque anni, perciò le proposte per il futuro non risultano credibili quando per cinque anni non si è realizzata nemmeno una delle cose che si era promesso di fare. Dire poi che si vogliono ridurre le tasse quando per cinque anni si sono aumentate le aliquote sempre e ingiustificatamente, equivale a dire: “vi coglioneremo ancora”.

La paura si trasforma in terrore quando Canzio pensa al futuro sindaco: «singolare che chi avrebbe dovuto rappresentare il nuovo, ossia il futuro candidato Pomante, non ha fatto altro che imitare quella politica che egli stesso ha definito superata». Forse Canzio ha bisogno di un logopedista per esprimersi meglio; se ho ben capito egli sostiene che Pomante è uguale a loro, è vecchio, e perciò non può rappresentare una innovazione. Poveretto.

Canzio invece avanza proposte innovative: lavoro per i cittadini (perché non lo avete creato nei dieci anni di maggioranza?); ridare ossigeno all’economia locale (perché non glielo avete dato nei dieci anni di maggioranza?); intervenire sulla fiscalità e sulla burocrazia locale (perché non siete intervenuti nei dieci anni di maggioranza?); creare un impianto di smaltimento rifiuti (perché non lo avete creato nei dieci anni di maggioranza?); rivisitare il regolamento edilizio comunale (perché non lo avete fatto nei dieci anni di maggioranza?).

Infine, Canzio fa un’ultima una carezza alle opposizioni: «Non capiscono che la priorità è rilanciare lavoro ed economia». Tutto il contrario, caro Canzio, lo capiamo così bene da essere convinti che per rilanciare il lavoro e l’economia è necessario innanzitutto mandare a casa chi ha distrutto lavoro ed economia in questa Città e in questa Regione, cioè voi, cioè Brucchi, cioè il tuo fumoso capolista Mauro Di Dalmazio, cioè i Gatti e i Tancredi.

Con voi al governo di Teramo e della Regione, caro Canzio, l’Abruzzo ha perso 46.000 posti di lavoro dal 2008 al 2013 (ben oltre la media nazionale), e voi parlate di rilanciare il lavoro? Vergogna.

Con voi al governo di Teramo e della Regione, caro Canzio, l’Abruzzo ha perso l’8,3% del PIL dal 2008 al 2013 (ben oltre la media nazionale), e voi parlate di rilanciare l’economia? Vergogna.

Con voi al governo di Teramo e della Regione, caro Canzio, in Abruzzo è aumentata la povertà del 18,6% dal 2008 al 2013 (ben oltre la media nazionale), e voi dite che le opposizioni non capiscono? Se voi capite di più, ci spiegate cosa cazzo avete fatto per i cittadini se non massacrarli di tasse e impoverirli? Se capite di più, perché non andate a lavorare e la smettete di bombardare questa Città che sembra Sarajevo dopo i bombardamenti della guerra Jugoslava?

Christian Francia

Ndr. Cliccando qui sotto, potrete scaricare Canzio nei suoi mille travestimenti.

4 Responses to "Canzio chi?"

  1. TeramoDomani   10 gennaio 2014 at 12:17

    Oh noooooo…

    Il Canzio maestro di ignoranza a grappoli … voglio ridere prima di piangere…

    Via questo schifo …

  2. michele   10 gennaio 2014 at 13:00

    Certe figure mediocri parlano solo per leggersi, poi, sui giornali, che purtroppo gli danno spazio. Pensate che gli interessino i contenuti? Se questo individuo, poi, fa parte della maggioranza che governa la città, cosa sarà mai l’opposizione? C’è poco da essere ottimisti. Mah…

  3. Anonimo   10 gennaio 2014 at 20:06

    Come fa Teramo a salvarsi con questa classe politica? La cosa peggiore è: non sapere di essere ignorante. A Canzio non gli viene neanche il dubbio di essere ignorante. Se si fosse accorto della propria ignoranza non si sarebbe candidato. E invece è li a fare qualche piacere agli amici con i soldi nostri.Ma il 99% dei Teramani non lo sanno. E magari se si ripresenta lo rivotano pure. Che disgrazia!

  4. Armando   11 gennaio 2014 at 1:06

    Ma questo si sveglia ogni cinque anni e parla solo su ordinazione?

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.