Niko Romito: ottavo Re d’Italia e Imperatore d’Abruzzo

Niko Romito: ottavo Re d’Italia e Imperatore d’Abruzzo

niko-romito-3-stelleLa Guida Michelin 2014, appena uscita, è la bibbia del mangiare bene. E per l’Abruzzo è una edizione storica: Niko Romito con il suo ristorante Reale – nella nuova cornice dell’ex Convento di Casadonna a Castel di Sangro (AQ) – ha conquistato il massimo riconoscimento, le Tre Stelle Michelin. È la prima volta per un cuoco abruzzese e al contempo è il Tre Stelle più a Sud d’Italia.

La costanza, il genio e la determinazione di Niko Romito rappresentano un unicum che emoziona perché è figlio dell’Abruzzo, dell’amore per l’Abruzzo e della voglia di rimanere in Abruzzo ed investire nel proprio territorio.

All’improvviso, nel modo più clamoroso, la nostra Regione diviene metà di viaggi, di visite obbligate, di gourmet e cultori della buona tavola. E noi tutti riceviamo una luce folgorante che emana dalle Tre Stelle e che innalza la considerazione per la qualità della cucina regionale.

Niko non ha solo inventato e commosso in cucina, ha anche trasformato un convento abbandonato in un grande ristorante, ha costruito un centro di formazione per giovani chef, ha creato piatti italiani puri come il diamante, essenziali ma dotati di quel carattere e di quella semplicità che rappresentano la cifra estetica e culturale della nostra gente.

I sogni non si realizzano mai da soli, e Niko può contare su una sorella che lo affianca da sempre e su un grande staff che lo segue e condivide il suo percorso. Le Tre stelle nel mondo sono passate quest’anno da 104 a 105, l’ultima è abruzzese, figlia di una terra bellissima che vive un tramonto sociale, culturale, politico, economico e soprattutto morale. Una terra dove tutto declina tranne poche splendide eccezioni che stanno lì a ricordarci che chi vuole tramuta i tramonti in albe.

Romito ha saputo raccontare e interpretare il territorio, ora il mondo glielo riconosce e l’Abruzzo può esserne orgoglioso. Un esempio da seguire, il paradigma dell’Italia gastronomica che affonda le radici nel passato ma che parla la lingua del futuro.

Christian Francia

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.