CONSEGNATI I PREMI DELLA TERAMANITA’

CONSEGNATI I PREMI DELLA TERAMANITA’

CONSEGNATI I PREMI DELLA TERAMANITA’

MARIA GIOVANNA CIARROCCHI
MARIA GIOVANNA CIARROCCHI

L’Associazione Teramo Nostra ha consegnato, nel giorno di San Berardo Patrono di Teramo, un riconoscimento a 5 illustri concittadini che con la loro professionalità e il loro impegno hanno dato lustro alla città, contribuendo alla crescita economica, civile e culturale della comunità teramana.

Il 19 dicembre, nella Sala “Di Venanzo” di Teramo Nostra, con soddisfazione e un po’ di emozione, sono saliti sul palco a ritirare il Premio della Teramanità:

MARIA GIOVANNA CIARROCCHI

Imprenditrice di successo che insieme al marito Agostino Ballone ha creato un’azienda leader nel settore dei trasporti. Proveniente da una famiglia di imprenditori, da giovanissima si è dedicata all’insegnamento presso i vari plessi scolastici della provincia e in questa  sua attività ha sempre messo impegno e professionalità per trasferire ai suoi alunni il senso del dovere, umanità e le competenze nelle varie discipline.

Oggi partecipa alla vita di impresa svolgendo importanti ruoli nei consigli di amministrazione delle società del Gruppo Baltour ed in tali ruoli contribuisce in maniera fattiva allo sviluppo della rete dei trasporti che vede la città di Teramo al centro della rete di trasporti che ad oggi collegano 17 regioni italiane, 23 nazioni europee, oltre 500 destinazioni.

DIEGO DI FELICIANTONIO

Teramano doc con la passione per il calcio, si è  dedicato per 40 anni all’attività sportiva, soprattutto nella veste di allenatore. Ha cresciuto, dalla metà degli anni Settanta ad oggi i giovani virgulti locali.

In qualità allenatore professionista negli anni Novanta è stato primo allenatore della Sanbenedettese in serie C e poi nel 97/98 ancora del Sanbenedetto in serie D, facendo debuttare diversi giovani, tra cui Cristian Bucchi  che poi giocherà in serie A per Perugia, Napoli e Cagliari. Dal 1999 al 2012 è allenatore del settore giovanile del Nepezzano conseguendo due volte il titolo di Campioni d’Abruzzo e facendo crescere tanti giovani fino al loro debutto in prima squadra.Una vita al servizio del gioco del calcio, 40 anni in cui ha allenato quasi tre generazioni di ragazzi, alcuni diventati importanti, altri meno, ma a cui ha cercato sempre di inculcare i principi del vivere civile: il rispetto degli avversari, di se stessi, delle istituzioni e della vita; tutto ciò nel nome della teramanità.

SALVATORE DI PAOLO

Manager prestigioso che si è dedicato, subito dopo aver conseguito il diploma, alla libera professione, svolgendo diverse consulenze aziendali in ambito amministrativo. Dal 1981 è manager dell’azienda GELCO srl di Castelnuovo Vomano, azienda leader del settore dolciario con oltre 200 dipendenti. Nel 2009 è stato eletto Presidente di Confindustria Teramo e riconfermato nel 2012. Il segreto del suo successo la ricerca dell’innovazione e la collaborazione tra aziende, non a caso  attualmente ricopre anche  la carica di Presidente del Polo Agroalimentare  “Agire” a cui aderiscono oltre 80 imprese e che consente agli aderenti di fare rete, puntando in particolare al trasferimento di tecnologie e alla diffusione delle informazioni tra le imprese che vi fanno parte. Tra le sue peculiarità anche quella di credere nei giovani, alla loro freschezza e alla oro inventiva, per un futuro migliore delle aziende made in italy.

GIOVANNI GASBARRINI

Laureato giovanissimo  in Medicina e Chirurgia con lode all’ Università di Bologna nel 1960, ha vissuto una vita al servizio della medicina, insegnando nelle più importanti Università italiane, tra cui la Cattolica del Sacro Cuore in Roma, dove ha diretto l’Istituto di Medicina Interna e Geriatria ed attualmente tiene corsi di Medicina Interna. Ha ricoperto altresì, nel corso della sua lunga carriera ruoli di primissimo piano nelle società italiane di medicina e chirurgia. La sua attività scientifica si riassume in oltre 4.000 pubblicazioni, fra le quali oltre 1.000 lavori “in extenso” su riviste internazionali, circa 700 relazioni a Congressi Nazionali o Internazionali e oltre 110 tra monografie e trattati. Recentemente è stato premiato per la sua attività clinica e scientifica delle malattie del fegato e dalla Federazione europea di gastroenterologia per la sua attività in tutti campi della gastroenterologia ed epatologia con il prestigioso “Premio Berlino 2013”. logo-teramo-nostra

GIUSEPPE PROFETA

Appassionato di tradizioni popolari, è stato Professore in Scienze demo-etno-antropologiche, insegnando nelle Università di Calabria, dell’Aquila, e come Professore ordinario di Sociologia, nelle università di Chieti e di Teramo. E’ stato responsabile, per oltre un ventennio, della sezione italiana della  bibliografia internazionale del folklore che si pubblica in Germania, ed ha scoperto e recuperato gli otto volumi manoscritti della “Bibliografia delle tradizioni popolari d’Italia” di Giuseppe Pitré, principe dei folkloristi italiani. Ha ricoperto incarichi prestigiosi nell’ambito della cultura regionale d’Abruzzo e della relativa promozione. Per queste attività, gli è stato assegnato il Premio Paliotto d’oro, riservato ai cittadini illustri di Teramo. Assieme all’attività didattica e di promozione culturale, ha svolto un’intensa attività di ricerca scientifica, espressa in un centinaio di pubblicazioni, che recano contributi originali in diversi aspetti  del dominio demo-antropologico.

La cerimonia di premiazione è stata preceduta dal debutto  del  Coro “Insieme Vocale Examen” diretto dal Maestro Antonio Di Marco, molto apprezzato dal pubblico presente per la particolarità e la difficoltà dei canti eseguiti.

Ad accompagnare la serata, che si è conclusa con un brindisi augurale, il Maestro Franco Di Donatantonio al piano.

Leave a Reply

Il Fatto Teramano è l'unico sito che ti permette di commentare senza registrazione ed in forma totalmente anonima. Sta a te decidere se includere le tue generalità o meno. Nel momento in cui pubblichi il tuo commento dichiari di aver preso visione del nostro disclaimer e di accettarne le regole. Per inviare il tuo commento aiuta il sito a verificare la tua esistenza trascinando un'icona secondo le indicazioni e clicca su Commento all'articolo.

 

Your email address will not be published.